Maltempo, in Toscana alberi caduti per vento, e neve in Appennino. Campania, protezione civile: allerta meteo dalle 20 di stasera

Maltempo, in Toscana alberi caduti per vento, e neve in Appennino. Campania, protezione civile: allerta meteo dalle 20 di stasera

Alberi abbattuti, tegole e coperture divelte e neve sui passi appenninici. E’ questa la situazione in Toscana per l’ondata di maltempo che ha fatto scattare l’allerta arancione per vento forte in quasi tutta la regione e ha spinto i sindaci di molti comuni della costa a chiudere le scuole. A Firenze alberi caduti e auto in sosta danneggiate a causa del forte vento. La notte scorsa, in via dei Caboto, un albero nel cortile della scuola Calamandrei è caduto finendo sulla strada, danneggiando alcune vetture in sosta. Sempre in nottata un altro albero è caduto in via del Cavallaccio, un altro questa mattina intorno alle 7,30 in viale Guidoni, senza provocare danni. Sempre a Firenze, si sono verificate cadute di tegole, in particolare nella zona di Gavinana.

Il brusco cambiamento delle condizioni meteo ha riportato in Toscana anche la neve: la protezione civile della Città metropolitana di Firenze ha segnalato in mattinata nevicate, localmente anche abbondanti, sui passi appenninici oltre a raffiche di vento superiori a 80 km/h sui crinali appenninici e nella piana di Firenze (raffica massima 104 km/h al passo del Giogo). Neve sui passi anche dell’Aretino, come a Chiusi della Verna e a Badia Prataglia. A creare maggiori disagi è però il forte vento, con vari interventi dei vigili del fuoco per alberi o rami caduti, coperture o tegole volate via. In particolare, sempre nell’Aretino, a Sansepolcro il vento ha divelto la copertura di un impianto di tennis con danni ingenti alla struttura, mentre a Subbiano è crollata la porzione di un tetto. Una trentina gli interventi dei vigili del fuoco a Pisa e provincia, che hanno riguardato principalmente la caduta di alberi – uno ha abbattuto un muro di recinzione nel capoluogo -, rami, tegole e coperture. Varie le richieste di intervento ai vigili del fuoco anche a Prato e a Livorno. Per quanto riguarda i trasporti, i voli in arrivo all’aeroporto di Firenze, a causa del forte vento da nord, sono stati dirottati su altri scali. Per i treni, ci sono stati rallentamenti sulla linea lenta Firenze-Arezzo e su quella tra Siena e Chiusi, per materiale finito sui binari, ma la situazione, spiega Fs, è già tornata alla normalità nel corso della mattinata. Per le isole, saltati due traghetti da Porto S.Stefano (Grosseto) al Giglio e fermo a Livorno quello diretto a Capraia. A Livorno comunque il traffico portuale è regolare. Collegamenti regolari anche tra Piombino e Portoferraio all’isola d’Elba ad eccezione dell’aliscafo, e del Giuseppe Rum che è rimasto fermo sul collegamento Piombino-Rio Marina.

La Protezione civile della Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per vento forte e mare agitato a partire dalle 20 di questa sera e fino alle 8 di giovedì mattina sull’intero territorio regionale. In particolare, l’avviso meteo indica tra i fenomeni rilevanti “Venti forti nord-orientali, con locali raffiche. Mare agitato al largo e lungo le coste esposte, con possibili mareggiate”. La sala operativa ricorda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi e, in particolare, di attivare il monitoraggio sulle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso.Il codice colore relativo alla criticità idrogeologica è invece verde, non essendo previste precipitazioni piovose tali da innescare fenomeni legati al rischio idrogeologico.per l’allerta meteo legata a vento e mare, il vigente sistema di allertamento regionale non prevede, invece, l’uso del codice colore.

Share