Parigi. Sale a 4 il numero dei morti nell’incendio in una panetteria. La giovane italiana rimasta gravemente ferita, sottoposta a nuovo intervento chirurgico

Parigi. Sale a 4 il numero dei morti nell’incendio in una panetteria. La giovane italiana rimasta gravemente ferita, sottoposta a nuovo intervento chirurgico

Si è aggravato il bilancio dell’esplosione di ieri in una panetteria di Parigi. I soccorritori hanno trovato il corpo di una quarta persona, che si aggiunge alle tre vittime già accertate ieri, due vigili del fuoco e una spagnola. I feriti sono una quarantina, tra cui alcuni ancora in gravi condizioni. Il corpo senza vita di una donna è stato rinvenuto sotto le macerie dell’edificio teatro ieri di una violenta esplosione in un quartiere centrale di Parigi, facendo salire il bilancio a quattro morti. Lo ha annunciato la procura di Parigi. Questa quarta vittima potrebbe essere la giovane donna che risultava ancora dispersa e che i soccorritori stavano cercando. Due pompieri e una turista spagnola sono deceduti nella deflagrazione probabilmente causata da una fuga di gas in una panetteria. Altre 47 persone sono rimaste ferite, fra cui due italiani. Dieci persone sono ferite in modo grave. L’esplosione è avvenuta ieri mattina attorno alle 9 in rue de Trevise, nel IX arrondissement, danneggiando parte dell’immobile e causando danni nell’intero il quartiere. Circa 150 abitanti del quartiere sono stati evacuati I pompieri di Parigi hanno lanciato una colletta per sostenere le famiglie dei due pompieri uccisi nell’esplosione. Oggi a fine mattinata, più di 12.000 euro erano stati versati.

È entrata in sala operatoria all’ospedale Tenon di Parigi per essere sottoposta a un intervento alla gamba destra Angela Grignano, la giovane trapanese rimasta ferita nell’esplosione avvenuta ieri in una panetteria a Parigi. È quanto si apprende da Nicola Rizzo, sindaco di Castellammare del Golfo (Trapani), che è in contatto con il fratello della giovane che si trova a Parigi, don Giuseppe Grignano, vicario parrocchiale della chiesa di San Giuseppe di Castellammare. L’intervento si è reso necessario per evitare l’amputazione dell’arto. “Hanno chiamato il migliore chirurgo all’ospedale Tenon, il migliore ospedale di Parigi per le operazioni vascolari e di microchirurgia. L’operazione durerà anche più di sei ore. Si tratta di microchirurgia, tenteranno di ricostruire vasi sanguigni, muscolo e pelle, prendendo tutto ciò che serve dalle varie parti del corpo”, spiega il primo cittadino del paese del trapanese. “Il chirurgo è molto ottimista dati i suoi valori positivi – aggiunge Rizzo – ed è convinto che vada tutto per il meglio salvo qualche intoppo che purtroppo potrebbe succedere. Siamo molto fiduciosi. Ci hanno detto che è l’ultima speranza per recuperare tutto senza arrivare alle conseguenze più traumatiche”.

Share