Messico, incendio oleodotto: bilancio si aggrava a 66 morti

Messico, incendio oleodotto: bilancio si aggrava a 66 morti

Si è aggravato a 66 morti in Messico il bilancio dell’incendio scoppiato in un oleodotto a Tlahuelilpan, nello Stato di Hidalgo, circa 100 chilometri a nord della capitale. Molte persone si trovavano vicino all’oleodotto perché, visto che si era aperta una falla, si erano recate sul posto con secchi e taniche per recuperare della benzina.

“Mi rammarico molto della grave situazione a Tlahuelilpan a causa dell’esplosione di un oleodotto”, ha scritto su Twitter il presidente messicano, Andres Manuel Lopez Obrador, che si è recato sul posto sabato mattina. “Ora la cosa più importante è occuparsi dei feriti e salvare delle vite”, ha dichiarato durante la visita.

L’incendio è avvenuto nella località di Tlahuelilpan, nello stato di Hidalgo, circa 100 chilometri a nord di Città del Messico, dove una perdita aveva attirato decine di abitanti venute a recuperare carburante munite di secchi e taniche. “Si sa che qui che c’è un prelievo clandestino e che le competenti autorità già se ne occupano”, ha indicato il governatore dello stato di Hidalgo dove si trova Tlahuelilpan, Omar Fayad, alla tv locale locale Foro TV.

Share