Vile e fascista aggressione di Forza Nuova alla sede nazionale dell’Anpi a Roma, a pochi passi dal comizio di Salvini. Soldarietà da sindaca e Cgil. Il farneticante comunicato dei neofascisti

Vile e fascista aggressione di Forza Nuova alla sede nazionale dell’Anpi a Roma, a pochi passi dal comizio di Salvini. Soldarietà da sindaca e Cgil. Il farneticante comunicato dei neofascisti

Mentre era in corso la manifestazione leghista a piazza del Popolo, un “manipolo” di fascisti di Forza Nuova ha pensato bene di aggredire “simbolicamente” la sede nazionale dell’Anpi di Roma. Il segno di un clima pericoloso, dettato da messaggi altrettanto pericolosi, provenienti da quello che Gramsci definiva “sovversivismo dall’alto delle classi dirigenti” è evidente. La coincidenza tra i due eventi non sembra essere casuale. “Gli ‘eroici’ fascisti di Forza Nuova, hanno ‘assediato’ la sede vuota dell’Anpi nazionale, affiggendo sul cancello uno striscione fascista e razzista, volgare e ignorante”. Lo rende noto la presidente dell’Anpi, Carla Nespolo, in un comunicato nel quale si parla di “provocazione”. “I volontari dell’Anpi di Roma, prontamente intervenuti – prosegue Nespolo – hanno trovato il grande striscione già rimosso e appoggiato ad un cassonetto dell’immondizia. Ringraziamo gli sconosciuti cittadini che hanno rimosso lo striscione. Segno del grande consenso popolare di cui godono l’antifascismo e la democrazia. Se poi se lo fossero levati da soli, sarebbero quello che sono: buffoni. Ora e sempre Resistenza!”.

La solidarietà della sindaca d Roma e della Cgil nazionale

“Inaccettabile il blitz di Forza Nuova contro la sede nazionale dell’Anpi. Roma è e resterà sempre antifascista”. Così su Twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi. Alla sindaca di Roma si affianca il messaggio solidale della Cgil: “Esprimiamo solidarietà e vicinanza all’Anpi per la provocazione di Forza Nuova, che oggi ha affisso uno striscione volgare e razzista sul cancello della sede vuota dell’Anpi nazionale”. La Cgil nazionale prosegue: “Quanto accaduto oggi a Roma è intollerabile. Il gesto compiuto nei confronti della sede dell’Anpi conferma la pericolosità della escalation di rigurgiti neofascisti e razzisti degli ultimi tempi”. “La Cgil – conclude la nota – condanna il vigliacco gesto e invita tutte le associazioni e i partiti che si riconoscono nei valori dell’antifascismo a vigilare e non abbassare la guardia”.

Le farneticazioni del comunicato di rivendicazione di Forza Nuova

“La nostra lotta contro questo regime al guinzaglio di Bruxelles si estende al suo ‘Deep State’, a quelle strutture sotterranee che tiranneggiano da decenni ed hanno in odio l’Italia e gli italiani. Questa mattina abbiamo ‘assediato’ la sede nazionale dell’Anpi, a pochi metri da dove Salvini comiziava. L’Anpi è il simbolo di un potere decennale annidato e velenoso, che con una mano diffonde idee immigrazioniste e anti-nazionali, con l’altra specula sulle spalle degli italiani e li avvelena con l’antifascismo”. Così Forza Nuova in una nota. “Quello di questa mattina è solo il primo blitz di una serie di ‘obiettivi’ che rappresentano i nemici della nazione. Massonerie, forze repressive, magistrati sovversivi, mafia nigeriana, gender, redazioni di giornali, capitalismo di rapina e dinastie varie saranno i prossimi nemici da ‘assediare’ – continua la nota -. Forza Nuova Roma è lotta radicale contro il sistema, è voce libera contro la repressione, è azione e contropotere, è un abbraccio fraterno alla Parigi che si ribella”.

Share