Terrorismo, l’Italia alza gli scudi

Terrorismo, l’Italia alza gli scudi
Su indicazione del ministero si è riunito al Viminale in seduta straordinaria il Comitato di Analisi strategica Antiterrorismo (Casa) per una prima valutazione della minaccia in seguito all’attentato di Strasburgo. Nel Casa, riferisce la polizia, “sono state analizzate le informazioni provenienti dagli uffici antiterrorismo francesi e verificati eventuali collegamenti con l’Italia del protagonista del gesto che, al momento, sono stati esclusi”.
“Anche in relazione alle prossime festività natalizie, è stato deciso di sensibilizzare tutti gli uffici territoriali delle forze di polizia ed implementare al massimo i controlli preventivi in chiave antiterrorismo. Prosegue il raccordo informativo con le autorità di Parigi, alle quali è stato assicurato il massimo supporto per le indagini e la ricerca dell’attentatore”, conclude la nota. In particolare sono state rafforzate le misure di controllo per i cosiddetti obiettivi sensibili, ovvero Ambasciate, Sedi Consolari, sedi di rappresentanza istituzionale italiane ed estere.
Poi particolari indicazioni sono state date per il controllo ed il monitoraggio dei cosiddetti soft target, ovvero luoghi di culto, centri commerciali, grandi vie interessate dallo shopping e mercatini di Natale. Sono decine gli uomini e le donne messi in campo da Polizia di Stato Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, oltre al contributo straordinario dell’esercito, già impegnato nell’operazione ‘Strade Sicure’
Share