Stati Uniti. 5 pacchi bomba recapitati a Soros, alla CNN, ai Clinton, agli Obama e alla deputata democratica Wassermann. Si segue la pista dell’estrema destra

Stati Uniti. 5 pacchi bomba recapitati a Soros, alla CNN, ai Clinton, agli Obama e alla deputata democratica Wassermann. Si segue la pista dell’estrema destra

Soros, Clinton, Obama, la Cnn (e l’ex capo della Cia John Brennan). Quattro obiettivi forse di un unico autore, scelti per i pacchi bomba inviati negli ultimi giorni negli Stati Uniti. Leggendo i destinatari degli ordigni esplosivi, poi, verrebbe da ipotizzare anche una matrice di destra per i “tentati attacchi violenti”, come sono stati definiti nella condanna che prontamente è arrivata da Sarah Sanders, portavoce della Casa Bianca. Le autorità federali impegnate nelle indagini stanno naturalmente seguendo l’ipotesi di un unico autore. Dopo l’ordigno esplosivo trovato lunedì nella cassetta postale della residenza di George Soros, non lontano da New York, due pacchi con ordigni simili sono stati intercettati tra la posta indirizzata a casa di Bill e Hillary Clinton e a casa di Barack e Michelle Obama. Le autorità, poi, hanno smentito la Cnn, secondo cui un pacco contenente un ordigno esplosivo era stato trovato anche tra la posta inviata alla Casa Bianca.

Il Secret Service, ovvero l’agenzia federale che si occupa della protezione delle famiglie presidenziali, ha reso noto di aver trovato, ieri sera, un “pacco sospetto” tra quelli indirizzati alla residenza di Hillary Clinton a Chappaqua; questa mattina, invece, un pacco simile, indirizzato a Obama, è stato intercettato dal personale del Secret Service a Washington. I pacchi sono stati immediatamente scoperti durante i controlli di routine, considerati “potenzialmente esplosivi” e trattati di conseguenza, ha reso noto il Secret Service. Le due ex famiglie presidenziali “non hanno ricevuto i pacchi e non hanno rischiato di riceverli”. Questa mattina, poi, un pacco con un ordigno artigianale è stato recapitato anche alla Cnn, al Time Warner Center di New York, indirizzato, si è poi saputo, all’ex direttore della Cia, John Brennan, spesso ospitato dal canale televisivo e autore di ripetuti attacchi al presidente Donald Trump. Gli uffici di New York della CNN sono stati evacuati dopo che un pacco sospetto è stato scoperto nella stanza della posta dell’edificio e poco dopo che i servizi segreti hanno confermato che pacchi simili sono stati inviati all’ex presidente americano Barack Obama e all’ex segretario di Stato Hillary Clinton. La CNN ha riferito che il New York Police Department (NYPD) si sta occupando di un pacco sospetto scoperto al Time Warner Center di New York, dove si trova il canale di notizie, e ha evacuato gli uffici per precauzione.  L’ordigno trovato presso l’edificio è stato costruito con un tubo e fili e le autorità di polizia stanno trattando il dispositivo come un vero e proprio esplosivo. Il dispositivo trovato presso gli uffici della CNN a New York è il quinto dispositivo potenzialmente esplosivo scoperto nelle ultime 48 ore. Poco fa, la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, ha commentato: “Condanniamo i recenti tentativi di attaccare con violenza il presidente Obama, il presidente Clinton, il segretario Clinton e altre figure pubbliche”.

Un pacco sospetto è stato intercettato in Florida, a Sunrise, negli uffici della deputata democratica Debbie Wasserman Schultz. Lo rende noto la polizia locale. Non è chiaro se il plico contenga, come quelli indirizzati a Hillary Clinton e Barack Obama, materiale utilizzato per confezionare un ordigno rudimentale. Come riferisce la Cnn, sul pacco destinato al magnate George Soros e intercettato ieri era indicato l’indirizzo di Wasserman Schultz come riferimento in caso di mancato recapito.

Share