Legambiente. Giretto d’Italia, Piacenza si aggiudica il campionato della ciclabilità. Zampetti: “Creiamo le premesse per miglioramento della qualità della vita urbana”

Legambiente. Giretto d’Italia, Piacenza si aggiudica il campionato della ciclabilità. Zampetti: “Creiamo le premesse per miglioramento della qualità della vita urbana”

Per il secondo anno consecutivo Piacenza con il passaggio di 6399 bici si aggiudica la maglia rosa del Giretto d’Italia, il campionato della ciclabilità urbana organizzato da Legambiente e VeloLove in collaborazione con Euromobility e con il sostegno di CNH Industrial. Alla manifestazione, giunta quest’anno all’ottava edizione, è stata registrata un’affluenza di 41.229 persone che a bordo delle loro biciclette hanno percorso le strade delle 23 città italiane aderenti. Si sono distinte anche Reggio Emilia (5127 bici) e Ravenna (4679 bici) per numero di ciclisti che quotidianamente si spostano per differenti esigenze, come dipendenti pubblici che si recano al lavoro. A Padova (4287 bici) e a Ferrara (2890 bici), cittadine universitarie, moltissimi i giovani che usano la bici per raggiungere le scuole e le sedi studentesche. Segue anche Venezia con 3653 bici, intercettate nei due sensi di marcia.

Il monitoraggio complessivo, che ha un significato perlopiù simbolico, è avvenuto nel periodo circoscritto tra il 19 e il 21 settembre mediante dei check-point installati su strade ad alta percorrenza ed in prossimità delle strutture pubbliche, nella fascia oraria mattutina, dalle ore 6 alle 10. A Reggio e a Trento sono state posizionate il maggior numero di colonnine, rispetto alle altre cittadine, ossia più di una ventina.

“Riuscire a far crescere gli spostamenti in bici, così come a piedi e sul trasporto pubblico – dichiara Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente – vuol dire non solo ridurre traffico e smog, ma anche creare le premesse per un concreto miglioramento della qualità della vita urbana”.

Il Giretto rappresenta infatti un modo per dare valore al traffico ciclistico e alla mobilità green, inglobato dal contesto più grande della Settimana Europea della Mobilità, indetta per programmare e pianificare le dinamiche urbane.

In ordine, ecco i numeri delle altre cittadine monitorate: Bolzano con 2.780; Fano con 2.441, poi Pesaro (1601); Torino (1510); Pavia (1115); Trento (1078); Modena (834); Carpi (611); Udine (376); Palermo (330); Jesi (300); Genova (225); Bologna (163); Carmagnola (152); Napoli (140); Alessandria (73); Potenza (35).

“Anche quest’anno – prosegue Zampetti – il successo del Giretto ci racconta che gli italiani sono prontissimi a pedalare appena si creano le condizioni per farlo. Ciclisti, pedoni e trasporto pubblico crescono dove andare in auto diventa l’opzione meno concorrenziale e dove c’è garanzia di sicurezza per la cosiddetta utenza vulnerabile. Ora spetta alle amministrazioni comunali cogliere e concretizzare la spinta che arriva dai loro cittadini, favorendo sempre di più modelli di mobilità leggera e integrata con i sistemi di trasporto pubblico locale, creando di fatto una alternativa vera all’automobile privata”.

Per aumentare il coinvolgimento della cittadinanza è stato inoltre indetto un contest fotografico dal nome “Scatta al Giretto!” che prevede in palio una bici pieghevole elettrica New Holland Agriculture. Il vincitore sarà sorteggiato tra i ciclisti che si siano scattati una foto e che l’abbiano poi caricata sul proprio profilo social con l’hashtag #Giretto2018 entro il 30 settembre.

Share