Ottavia Piccolo fermata dalla Polizia al Lido di Venezia. La colpa? Portava un fazzoletto dell’Anpi

Ottavia Piccolo fermata dalla Polizia al Lido di Venezia. La colpa? Portava un fazzoletto dell’Anpi

Bloccata da un agente di polizia che ha avuto da ridire sul fatto che indossasse un fazzoletto dell’Anpi al collo. E’ accaduto a Ottavia Piccolo ed il fatto è stato riportato dalla Nuova Venezia. L’attrice ha raccontato che sabato 9 settembre aveva partecipato a un volantinaggio nei pressi del Palazzo del Cinema del Lido di Venezia. L’attrice, che risiede al Lido, da sempre impegnata sul tema del lavoro, negli ultimi tempi è stata protagonista in teatro di piece di denuncia sullo sfruttamento della manodopera. “Avevo aderito – ha detto l’attrice – a una manifestazione contro le morti sul lavoro vicino al Palazzo del Cinema. Non era una protesta di partito, era stata autorizzata dalle autorità comunali, stavamo facendo un semplice volantinaggio” ha raccontato Ottavia Piccolo. “Un agente mi ha fermata e ha detto che ‘con questo fazzoletto’ non sarei potuta passare nella ‘zona rossa’”. “Forse adesso è vietato in Italia girare con un fazzoletto dell’Anpi? Non è un segno di partito, ma il simbolo dei Partigiani italiani. Mi spiace, io entro”. Alla fine un funzionario l’ha fatta transitare.

Fratoianni, vicenda Piccolo incredibile, spero solo ottusita’ 

“Il fatto che solerti funzionari delle forze dell’ordine fermino un’attrice come Ottavia Piccolo, rea di avere al collo un fazzoletto tricolore dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, e cerchino di impedirle l’ingresso alla Mostra del Cinema di Venezia, dà l’idea della deriva che rischia il nostro Paese”, afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni di Liberi e Uguali. “Mi auguro – prosegue il leader di SI – che il questore di Venezia e il Viminale spieghino quanto accaduto, e che sia stato più un caso di ottusità che altro. Da parte nostra – conclude Fratoianni – Leu presenterà un’interrogazione al governo”.

Anzaldi (Pd), chi ha deciso divieto?

“Verificare in base a quali disposizioni la polizia ha impedito all’attrice Ottavia Piccolo l’ingresso nel Palazzo del Cinema di Venezia perché aveva indosso un fazzoletto dell’Anpi e da parte di chi tali disposizioni sono state impartite alle forze dell’ordine”, afferma a sua volta Michele Anzaldi, deputato del Pd, in un’interrogazione al ministro dell’Interno. “In un’intervista rilasciata alla Nuova Venezia – spiega – la nota attrice Ottavia Piccolo ha denunciato un episodio che merita un dovuto chiarimento. Secondo la ricostruzione della Piccolo sabato 8 settembre avrebbe partecipato a un presidio nei pressi del Palazzo del Cinema di Venezia. L’attrice, avvicinatasi successivamente alla barriera di sicurezza per entrare nell’area della Mostra del Cinema, in via Lorenzo Marcello, sarebbe stata bloccata dalla Polizia. Secondo quanto riportato dalla Piccolo, le sarebbe stato detto ‘lei non può entrare con quel fazzoletto’. Il fazzoletto in questione sarebbe quello dell’Anpi, l’Associazione Nazionale Partigiani. Non è dato capire perché il ‘fazzoletto’ sarebbe stato motivo di impedimento”.

Share