Ponte Morandi, parere allarmante degli ispettori commissariali: “E’ pericolante, va abbattuto o messo immediatamente in sicurezza”

Ponte Morandi, parere allarmante degli ispettori commissariali: “E’ pericolante, va abbattuto o messo immediatamente in sicurezza”

Il moncone est di ponte Morandi è pericolante e deve essere abbattuto o messo in sicurezza al più presto. Lo rende noto la struttura commissariale per l’emergenza che ha ricevuto una relazione tecnica dalla commissione ispettiva del ministero guidata dall’architetto Roberto Ferrazza. La struttura commissariale ha scritto al ministero e concessionaria per avviare gli interventi necessari.

 “Abbiamo ricevuto una relazione dal presidente della commissione ministeriale che segnala sul pilone 10 un evidente stato di corrosione di grado elevato”. Lo ha detto il prefetto di Genova Fiamma Spena al termine della riunione del centro coordinamento soccorsi. Il pilone 10 è quello che sostiene il moncone est di ponte Morandi. Ci siamo riuniti – ha detto ancora il Prefetto- per verificare se ci fossero attività da porre in essere in via precauzionale. Abbiamo parlato con il Comune – ha aggiunto il prefetto – per la perimetrazione della zona rossa ma gli scenari erano già stati censiti e al momento, secondo il comune, non emergono esigenze di ampliare l’area rossa salvo che i tecnici non forniscano ulteriori indicazioni”. “C’è una continua vigilanza attraverso le forze di polizia all’area rossa all’esterno – ha concluso – ed è sospeso il prelievo dei beni dalle abitazioni evacuate finché la commissione non avrà ultimato le verifiche”. Intanto, in queste ore attraverso la Guardia di finanza, sarà ulteriormente acquisito materiale utile all’inchiesta. A quanto si apprende, non sarebbero imminenti le acquisizioni di testimonianze dei componenti della commissione ministeriale, Roberto Ferrazza che la presiede e Antonio Brencich. I Pm vogliono prima procedere con la raccolta di atti e iniziare ad esaminare la documentazione. Quindi, ci vorrà ancora qualche giorno prima che i due tecnici vengano sentiti.

Share