Thailandia, scoperto un cunicolo che porta a due passi dai ragazzi sepolti nelle grotte. Muore un soccorritore

Thailandia, scoperto un cunicolo che porta a due passi dai ragazzi sepolti nelle grotte.  Muore un soccorritore

Si riaccendono le speranze di poter raggiungere in tempi brevi i ragazzi intrappolati in una grotta in Thailandia. I soccorritori credono infatti di aver individuato un percorso alternativo alla pericolosa via subacquea: si tratta di un cunicolo largo circa un metro che conduce a circa 150-200 metri dal punto dove si trovano gli studenti. “Le possibilità di avvicinarsi sono parecchio alte”, ha detto il capo degli ingegneri. Intanto, purtroppo, nelle operazioni di soccorso è morto uno dei sub che si erano più volte cimentati nel tragitto tra la grotta dove sono rifugiati i ragazzi e l’esterno. L’uomo, un ex sub della marina thailandese, è stato colto da malore e, malgrado i soccorsi tempestivi, è morto. Tra le ipotesi del malore il fatto che nella zona dove sono rifugiati i ragazzi, il livello di ossigeno sia ormai bassissimo e questo è uno degli altri incubi sulla sorte dei giovani calciatori.

Share