Serle (Brescia), giovane affetta da autismo scompare durante una gita. In centinaia la cercano

Serle (Brescia), giovane affetta da autismo scompare durante una gita. In centinaia la cercano

Sono proseguite tutta la notte, purtroppo senza alcun esito, le ricerche della ragazzina di dodici anni affetta da autismo dispersa da giovedì a Serle, nel Bresciano. La giovane era con altri ragazzi disabili e con gli operatori della fondazione Fobap, la Fondazione bresciana assistenza psicodisabili, quando si è allontanata correndo durante una passeggiata. Nella notte le ricerche sono proseguite con l’utilizzo di droni per la rilevazione termica e con il sorvolo di elicottero dell’Aeronautica ma la bambina non si trova. “Non era mai successo che si allontanasse. Forse l’ultima volta quando aveva quattro anni” ha spiegato il padre della giovanissima, che per tutta la notte è rimasto nell’area di ricerca. La dodicenne è la prima di quattro figli e oltre a lei anche un fratellino è affetto da autismo. Le ricerche via terra sono riprese venerdì mattina alle sei e trenta. Oltre duecento persone impegnate tra Vigili del fuoco, carabinieri, Soccorso alpino, Protezione civile e volontari. La ragazzina è stata vista da un solo testimone, un escursionista della zona che l’ha vista correre velocemente e che non gli ha rivolto parola. La padre della ragazza ha anche registrato un messaggio audio affidato a tutti i soccorritori, visto che la dispersa ha difficoltà di approccio e dialogo. Questo potrebbe, in caso di emergenza sbloccare la siituazione.

Share