La prima conferenza stampa di Cristiano Ronaldo a Torino, Allianz Stadium. “Voglio portare la Juve a livelli ancora più alti”

La prima conferenza stampa di Cristiano Ronaldo a Torino, Allianz Stadium. “Voglio portare la Juve a livelli ancora più alti”

Mentre su Torino si abbatte il più classico dei temporali estivi, all’Allianz Stadium va in scena la prima conferenza stampa di Cristiano Ronaldo da nuovo giocatore della Juventus. Circa 200 fra giornalisti, cameraman e fotografi hanno già riempito la sala Gianni e Umberto Agnelli per un evento mediatico seguito in tutto il mondo. Tantissimi i giornalisti provenienti da Spagna e Portogallo, ma ci sono anche media dalla Gran Bretagna, dalla Germania, dalla Serbia, dal Medio Oriente, dal Sud America e dall’estremo Oriente.

E Cristiano Ronaldo è stato davvero prodigo di parole, spiegazioni, interpretazioni, progetti per il presente e il futuro. “Mi piace pensare al presente, sono ancora molto giovane, mi sento bene mentalmente e fisicamente, cercherò di sorprendere tutti. La mia è stata una carriera da sogno, le cose andranno bene come successo negli altri club”, ha detto Cristiano Ronaldo, durante la presentazione ufficiale all’Allianz Stadium. “Non sono per niente triste – ha aggiunto Cr7 – questa è una sfida grandissima per la mia carriera. Ho ringraziato la Juventus per l’opportunità che mi ha dato. Per me è un passo avanti, voglio portare la squadra a un livello ancora più alto. Continuerò a giocare nel Portogallo, se ci sarà la possibilità di aiutare ancora la mia nazionale lo farò”.

“Mi piace pensare al presente, sono ancora molto giovane, mi sento bene mentalmente e fisicamente, cercherò di sorprendere tutti. La mia è stata una carriera da sogno, le cose andranno bene come successo negli altri club”, ha aggounto Cristiano Ronaldo. “Non sono per niente triste – ha detto Cr7 – questa è una sfida grandissima per la mia carriera. Ho ringraziato la Juventus per l’opportunità che mi ha dato. Per me è un passo avanti, voglio portare la squadra a un livello ancora più alto. Continuerò a giocare nel Portogallo, se ci sarà la possibilità di aiutare ancora la mia nazionale lo farò”.

“L’applauso dello Stadium è stato un momento speciale e molto bello. Ringrazio i tifosi per quel giorno e per come mi hanno accolto, ringrazio chi è venuto all’aeroporto, al centro sportivo, qui allo stadio”, ha concluso commentando il lungo applauso che i tifosi juventini gli tributarono dopo lo splendido gol in rovesciata all’Allianz Stadium. “L’età non conta”, ha aggiunto Ronaldo, che ha poi chiarito come “l’unica offerta che ho ricevuto è stata quella della Juventus, il miglior club d’Italia e uno dei migliori in Europa”.

Share