Cristiano Ronaldo alla Juventus. Contratto di 4 anni, per una cifra complessiva non inferiore a 350 milioni di euro

Cristiano Ronaldo alla Juventus. Contratto di 4 anni, per una cifra complessiva non inferiore a 350 milioni di euro

Cristiano Ronaldo è ufficialmente un giocatore della Juventus. Lo comunica il club della famiglia Agnelli che con una nota annuncia di aver raggiunto l’accordo con il Real Madrid per l’acquisto a titolo definitivo del calciatore portoghese “a fronte di un corrispettivo di 100 milioni, pagabili in due esercizi, oltre il contributo di solidarietà previsto dal regolamento Fifa e oneri accessori per 12 milioni”. La Juventus, conclude la nota, ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di 4 anni fino al 30 giugno 2022.

Seppure lontana dalla cifra monstre di 1 miliardo di euro prevista dalla clausula rescissoria fissata in passato dal Real Madrid per l’eventuale addio di Ronaldo, per le casse bianconere l’operazione per portare a casa il fuoriclasse di Madeira risulta ben più cara di quanto comunicato tramite i canali di Borsa Italiana. A Ronaldo verrà infatti corrisposto un ingaggio da 30 milioni di euro netti (più bonus) l’anno, un ingaggio che il club coprirà anche grazie al contributo di Fiat Chrysler, di cui si prevede che il portoghese sarà testimonial. Gli anni di contratto sono 4, per cui il club piemontese dovrà versare 120 milioni di euro, una cifra destinata a raddoppiarsi se consideriamo le tasse e gli altri oneri legati all’ingaggio. Pertanto, l’intera operazione costerà alla Juventus nell’arco dei prossimi 4 anni tra i 350 e i 400 milioni di euro. Non bruscolini insomma, ma si spera una somma in grado di contribuire a portare a Torino quella Champions League che manca da 22 anni.

“#WelcomeToJu, Cristiano!”, l’hastag di benvenuto coniato dalla Juventus per l’arrivo di Ronaldo, è stato scelto dal club bianconero sul sito ufficiale del club per annunciare l’ingaggio di CR7 e il contratto quadriennale. Sotto il messaggio un’immagine stilizzata con le lettere di Cristiano (la T trasformata in un 7, numero dell’asso portoghese) e la sua posa nell’esultanza dopo i gol.

Rispetto all’ultimo bilancio disponibile, quello di giugno 2017, l’arrivo di Cristiano Ronaldo potrebbe significare per la Juventus un aumento dei ricavi fra i 100 e i 130 milioni di euro all’anno, a partire dal bilancio 2019-2020. E’ la stima del Global Head of Sports di Kpmg, Andrea Sartori. “Da un punto di vista finanziario – spiega Sartori – si tratta di un’operazione molto intelligente e a mio parere sostenibile. Bisogna considerare che ci sarà un incremento dei ricavi da stadio, fra abbonamenti e biglietti, e un incremento delle sponsorizzazioni. Poi ci sono i diritti tv per la Champions, che valgono fra i 20 e i 25 milioni, rispetto alla stagione attuale, se la società arriva almeno ai quarti. Certo, tutto questo sarà influenzato tantissimo dal successo sportivo della squadra, specie in Champions”. “Un nome come Ronaldo – ha aggiunto – può aprire alla Juve le porte di un mercato unico. I bianconeri hanno 50 milioni di followers fra Facebook, Instagram, Twitter e Youtube. Ronaldo ne ha 322 milioni”.

Share