Roma. Slc Cgil e Fiom Cgil, infortunio sul lavoro nell’impianto Rai di Saxa Rubra. Sicurezza viene prima di tutto.

Roma. Slc Cgil e Fiom Cgil, infortunio sul lavoro nell’impianto Rai di Saxa Rubra. Sicurezza viene prima di tutto.

Il 26 aprile scorso, durante le attività di manutenzione delle ‘torri evaporative’ all’interno dell’impianto RAI di Saxa Rubra a Roma, il lavoratore Stefano Petricca della società AMGC, società che gestisce in appalto le attività di manutenzione tecnologiche di tutte le sedi RAI presenti in Roma, è caduto da un piano rialzato assente di parapetto, riportando la frattura della terza, quarta e quinta vertebra, insieme a molteplici contusioni a braccia e addome”. Così, in una nota, Dino Oggiano della Slc Cgil di Roma e del Lazio e Fabrizio Maramieri della Fiom Cgil di Roma est.

“Anche in questo caso – continuano – spetterà agli organismi interni verificare l’accaduto, al servizio Prevenzione della ASL e alla Procura della Repubblica effettuare indagini approfondite sulle cause che hanno prodotto questo grave infortunio. Ma nel contempo intendiamo altresì denunciare il continuo e costante aumento degli infortuni in tutti i settori lavorativi con particolare recrudescenza però nel settore degli appalti. Settore che continua a operare in un clima di competitività dato dalla compressione dei costi, dall’aumento dei ritmi di lavoro e dalla diminuzione dei diritti a tutela dei lavoratori, sempre più esposti al ricatto dei cambi appalto”.

“Per questo – concludono i sindacalisti -, nell’esprimere innanzitutto la più sincera solidarietà a Stefano e gli auguri per una pronta guarigione, intendiamo ribadire la necessità di mettere sempre più al centro dell’azione politica la sicurezza e la salute dei lavoratori elevando per questo la qualità del sistema produttivo del nostro paese e spingendo ancora di più le istituzioni a tutti i livelli e per le rispettive competenze a impegnarsi per la sicurezza sul lavoro, che rappresenta la priorità assoluta rispetto a ogni altro valore”.

Share