Roma, giallo sulla morte di un giovane 22enne ai Parioli. Indagata una ragazza, ma il decesso potrebbe essere stato causato da overdose

Roma, giallo sulla morte di un giovane 22enne ai Parioli. Indagata una ragazza, ma il decesso potrebbe essere stato causato da overdose

Misterioso decesso di un 22enne in via di Villa Grazioli in zona Parioli-Villa Borghese. Il giovane, che secondo prime informazioni era dedito all’alcol e agli stupefacenti, è stato rinvenuto cadavere dalla madre ieri mattina nella propria camera da letto ancora con il pigiama dopo aver passato la notte con un’amica. Indagini in corso da parte del commissariato Salario-Parioli e della squadra mobile. Sul posto la scientifica ha eseguito i rilievi. Nulla è escluso in merito alle cause del decesso.  Intanto, dopo ore di incertezze su quanto accaduto, c’è un primo passo in avanti nell’indagine. E’ indagata per omicidio colposo la fidanzata del ventitreenne romano trovato senza vita. Il corpo del giovane è stato rinvenuto dalla madre, il primo di maggio verso le 12. Sul petto del ragazzo è stata trovata una scritta: “Mi hai lasciata sola, mi vendicherò”. L’inchiesta è affidata al pm Mario Dovinola, mentre nei prossimi giorni saranno effettuate l’autopsia e l’esame tossicologico. Al momento, gli investigatori non escludono alcuna pista ma è plausibile che il ventitreenne sia morto per una overdose. L’esito dell’autopsia e dell’esame tossicologico faranno chiarezza sulle cause della morte del ventitreenne, probabilmente stroncato da una overdose e soprattutto potranno anche far scrivere sul fascicolo già aperto l’ipotesi definitiva sul reato commesso dalla giovane.

Share