La Coppa Italia va alla Juventus. Quattro gol al Milan e il gioco è fatto. Buffon surclassa il giovane Donnarumma

La Coppa Italia va alla Juventus. Quattro gol al Milan e il gioco è fatto. Buffon surclassa il giovane Donnarumma

La Juventus vince la sua tredicesima Coppa Italia, disintegrando (4-0) il Milan. Per il club bianconero si tratta della quarta vittoria consecutiva in questa competizione, a nessuna squadra era riuscito. Probabilmente si è trattato di un passivo troppo pesante e che consegna comunque alle cronache la differenza di qualità tra le due squadre. Nella partita che doveva segnare anche il passaggio di consegne tra Buffon che dovrebbe lasciare, a questo punto il condizionale è d’obbligo, e Donnarumma, la palma del migliore in senso assoluto, va al quarantenne portiere bianconero. Per lui una prestazione superlativa, mentre per il giovane bianconero una serata decisamente da dimenticare, con due evidenti ‘papere’ che consegnano la gara ai bianconeri. Fatale per i rossoneri di Gattuso l’inizio della ripresa: in 8 minuti, tre gol della Juve. Doppietta di Benatia e in mezzo la rete di Douglas Costa. Poi il poker, con l’autogol di Kalinic. Per la Juventus c’è ancora una volta lo Stadio Olimpico domenica sera con la Roma, che potrebbe significare l’ennesimo trionfo, visto che con la vittoria sui giallorossi, o con il semplice pareggio, sarebbe certa anche la vittoria in campionato. Quanto al Milan dovrà cercare le forze necessarie per ritrovare, in campionato, la strada per accedere all’Europa League, che poteva arrivare direttamente con la conquista della Coppa Italia.

Juventus (4-3-2-1): Buffon; Cuadrado, Benatia, Barzagli, Asamoah; Khedira, Pjanic, Matuidi; Dybala, Douglas Costa; Mandzukic.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Locatelli, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu.

Arbitro: Damato di Barletta.

Share