Ventenne prova a saltare una cascata in Val di Susa, precipita e muore

Ventenne prova a saltare una cascata in Val di Susa, precipita e muore

Un ventenne ha cercato di saltare una cascata che stava filmando con un amico ed è precipitato nel torrente ingrossato dal maltempo, dove è morto. E’ successo nella bassa Val di Susa, ad Almese (Torino), in località Goja del Pis. Il corpo del giovane è stato recuperato dai vigili del fuoco. L’amico, sotto shock, è stato portato all’ospedale di Rivoli. Le indagini sono condotte dai carabinieri.

Sembra che i due giovani, appassionati di arti circensi, la vittima era arrivata a Torino dal sud America per frequentare una scuola finalizzata proprio alle attività acrobatiche, volessero provare alcuni esercizi imparati frequentando una scuola di circo e immortalare l’impresa realizzando un video con il telefono cellulare. Il salto però non è riuscito e i due sono precipitati nell’acqua gelida. Il sopravvissuto ha dato l’allarme dopo essersi trascinato fuori dall’acqua ma all’arrivo dei soccorsi per l’amico non c’era più nulla da fare.

La tragedia è accaduta in una zona di mezza montagna, molto frequentata specialmente d’estate, meta scelta per cercare refrigerio dal caldo. Si tratta della località dove il torrente Messa forma un laghetto di una trentina di metri di diametro dopo un salto tra le rocce. Sul posto è intervenuto il Soccorso Alpino e Speleologico del Piemonte con le squadre di Bussoleno (Torino) da terra e un’eliambulanza. Il sopravvissuto è stato trasportato in elicottero in ospedale dove è ricoverato per ipotermia.

Share