F1, Gp del Bahrain. Trionfa ancora Vettel su Ferrari, secondo Bottas e terzo Hamilton su Mercedes. Raikkonen investe un meccanico, frattura della tibia e del perone

F1, Gp del Bahrain. Trionfa ancora Vettel su Ferrari, secondo Bottas e terzo Hamilton su Mercedes. Raikkonen investe un meccanico, frattura della tibia e del perone

Secondo trionfo di Sebastian Vettel in due gare. Il ferrarista ha vinto il Gran Premio del Bahrain, precedendo le Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Il tedesco vince quindi il suo secondo Gran Premio di fila, dopo il successo all’esordio in Australia. Costretto al ritiro invece il compagno di scuderia Kimi Raikkonen, per un infortunio avvenuto intorno a metà gara: al 36esimo giro il finlandese era terzo, quando, rientrato ai box per sostituire le gomme, è ripartito troppo presto con la gomma posteriore sinistra non ancora cambiata e ha investito un meccanico, poi subito soccorso. “Grande performance ma siamo tutti in attesa di conoscere le condizioni del nostro meccanico”, scrive la Ferrari su Twitter.

”Le Mercedes erano molto forti alla fine avendo puntato sulle gomme medie. Alla fine le gomme (le soft) mi sono bastate appena appena e per fortuna i giri sono finiti ed ho vinto io”. Tra un salto di gioia e l’altro sul podio, Sebastian Vettel sintetizza così la sua vittoria nel Gp del Bahrain. ”Uscendo dai box – afferma il tedesco nella festa del podio – sapevo di avere un bel margine, ma la loro strategia si è rivelata la migliore, noi alla fine potevamo vincere ma abbiamo rischiato di arrivare terzi”. Chi ha vinto le prime due gare ha vinto il Mondiale, gli chiedono? ”Non credo a queste cose ma vincere le prime due è una bella sensazione”.

Il meccanico della Ferrari travolto dalla monoposto di Kimi Raikkonen al momento del pit stop ha riportato la “frattura alla tibia e al perone”. Lo ha annunciato il team principal della scuderia di Maranello Maurizio Arrivabene ai microfoni di Sky Sport. “E’ la ragione per cui abbiamo mandato sul podio uno dei ragazzi della squadra – ha aggiunto – La gara? E’ la risposta a chi dice che la Formula 1 è noiosa, oggi non credo sia stata noiosa”.

L‘ordine di arrivo del Gran Premio del Bahrain di Formula 1, sul circuito di Sakhir (5.412 km): 1. Sebastian Vettel (GER/Ferrari) 1h31:59.491 (media: 201.043 km/h); 2. Valtteri Bottas (FIN/Mercedes) + 0.699; 3. Lewis Hamilton (GBR/Mercedes) + 6.512; 4. Pierre Gasly (FRA/Toro Rosso-Honda) + 1:02.234; 5. Kevin Magnussen (DEN/Haas-Ferrari) + 1:15.046; 6. Nico Hülkenberg (GER/Renault) + 1:39.024; 7. Fernando Alonso (ESP/McLaren-Renault) + 1 giro; 8. Stoffel Vandoorne (BEL/McLaren-Renault) + 1 giro; 9. Marcus Ericsson (SWE/Sauber-Ferrari) + 1 giro; 10. Esteban Ocon (FRA/Force India-Mercedes) + 1 giro; 11. Carlos Sainz Jr (ESP/Renault) + 1 giro; 12. Sergio Pérez (MEX/Force India-Mercedes) + 1 giro; 13. Brendon Hartley (NZL/Toro Rosso-Honda) + 1 giro; 14. Charles Leclerc (MON/Sauber-Ferrari) + 1 giro; 15. Romain Grosjean (FRA/Haas-Ferrari) + 1 giro; 16. Lance Stroll (CAN/Williams-Mercedes) + 1 giro; 17. Sergey Sirotkin (RUS/Williams-Mercedes) + 1 giro. Miglior giro: Valtteri Bottas (FIN/Mercedes) 1.33.740. Ritirati: Daniel Ricciardo (AUS/Red Bull), Max Verstappen (NED/Red Bull) e Kimi Räikkönen

La classifica del Mondiale piloti di F1 dopo il Gp del Bahrain: 1. Sebastian Vettel (GER) 50 punti; 2. Lewis Hamilton (GBR) 33; 3. Valtteri Bottas (FIN) 22; 4. Fernando Alonso (ESP) 16; 5. Kimi Raikkonen (FIN) 15; 6. Nico Hülkenberg (GER) 14; 7. Pierre Gasly (FRA) 12; 8. Daniel Ricciardo (AUS) 12; 9. Kevin Magnussen (DEN) 10; 10. Max Verstappen (NED) 8.

La classifica del Mondiale costruttori: 1. Ferrari 65 punti; 2. Mercedes 55; 3. McLaren-Renault 22; 4. Red Bull 20; 5. Renault 15.

Share