Mondo di Mezzo, Carminati e Buzzi non avranno la possibilità di seguire a Roma il Processo di secondo grado

Mondo di Mezzo, Carminati e Buzzi non avranno la possibilità di seguire a Roma il Processo di secondo grado

Massimo Carminati e Salvatore Buzzi non saranno trasferiti a Roma. I giudici della Corte d’Appello hanno respinto l’istanza presentata dai difensori dei due imputati, che avevano chiesto per i loro assistiti la possibilità di seguire il secondo grado di giudizio del processo “Mondo di mezzo” direttamente in aula. Carminati e Buzzi, detenuti rispettivamente nelle carceri di Tolmezzo e Opera, saranno dunque in collegamento video con l’aula bunker di Rebibbia. Sempre riguardo al cosiddetto ‘Mondo di Mezzo’ è stato depositato alla Procura generale di Roma un “concordato per una condanna a 3 anni e 8 mesi, che porta la pena complessiva a 5 anni e 2 mesi”. E’ quanto affermato dall’avvocato Luca Petrucci, in merito all’accordo con il pg sulla posizione di Luca Odevaine, l’ex componente del tavolo permanente sull’immigrazione, già condannato in primo grado nell’ambito dell’inchiesta Mondo di Mezzo con l’accusa di corruzione. La ratifica del concordato spetterà ora ai giudici della Corte d’Appello.

Share