Giunta regionale del Lazio, LeU si sfila. Giallo sull’appoggio esterno a Zingaretti

Giunta regionale del Lazio, LeU si sfila. Giallo sull’appoggio esterno a Zingaretti

Non dorme sonni tranquilli Nicola Zingaretti. Non bastava la cosiddetta ‘anatra zoppa’ e dunque la mancata maggioranza al Consiglio Regionale del Lazio, nella giornata di martedì è arrivata anche la tegola pesantissima caduta sulla testa del Governatore, con la scelta di Liberi ed Uguali di sfilarsi, pur se, con senso di responsabilità resterà in pedi il sostegno esterno al governo regionale. Tutto si è chiuso in serata con una nota diffusa dai coordinatori del Lazio di Leu, Angelo Fredda e Piero Latino: “Liberi e uguali del Lazio ritiene che non ci siano le condizioni politiche per la partecipazione alla giunta regionale. Abbiamo consegnato ieri mattina al presidente Zingaretti – spiegano – la proposta unitaria di LeU per l’individuazione della figura che avrebbe dovuto ricoprire il ruolo di assessore. Una ristrettissima rosa di nomi espressione del pluralismo del movimento”.

La “mancata risposta” del governatore è alla base della decisione di Leu. “Zingaretti ha strutturato la Giunta senza coinvolgere nella discussione le forze politiche di maggioranza. Venerdì scorso, infatti, abbiamo appreso dalla stampa la composizione della struttura di governo della Regione Lazio nonché la delega che ci era stata attribuita. Per senso di responsabilità abbiamo ritenuto opportuno non sollevare pubblicamente alcuna polemica”, hanno infine commentato i coordinatori di LeU Lazio Angelo Fredda e Piero Latino. Poi, in serata, la breve nota dell’unico Consigliere di Leu presente alla Pisana, Daniele Ognibene che tinge di giallo tutta la vicenda: “La mia appartenenza all’Allenza del Fare con cui abbiamo vinto le elezioni e il mio sostegno alla giunta di Nicola Zingaretti non sono messe in discussione”. Una nota, in buona sostanza, che parzialmente fa traballare la precedente di Fredda e Latino. Sempre nella mattinata di martedì, Zingaretti aveva tenuto la prima riunione della sua Giunta ed in quella occasione aveva anche espresso, prima della nota di LeU, la sua posizione interlocutoria sull’attribuzione di un ‘seggio’ in Giunta a Liberi e Uguali: C’è un confronto tra opzioni diverse. Io spero che si arrivi ad una sintesi”. Ed alla domanda: altrimenti sceglie lei? Zingaretti rispondeva con un mezzo sorriso.

Share