Fosse Ardeatine, Mattarella ha ricordato i 335 martiri del nazifascismo

Fosse Ardeatine, Mattarella ha ricordato i 335 martiri del nazifascismo

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha deposto una corona di alloro sulla lapide posta all’ingresso delle Cave Ardeatine, in occasione della cerimonia commemorativa del 74° anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine. La cerimonia, per la prima volta si è svolta nel pomeriggio. Alle 18 di quel tragico giorno di marzo del ’43 arrivarono infatti i primi martiri destinati ad essere trucidati nelle grotte scelte dai nazisti per compiere il loro misfatto. A deporre la corona ai piedi della lapide dedicata ai 335 Caduti nell’eccidio del 24 marzo 1944, compiuto dalle truppe di occupazione naziste, insieme al Capo dello Stato, il ministro della Difesa Roberta Pinotti. Alla cerimonia partecipano anche i presidenti uscenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, la sindaca di Roma Virginia Raggi, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, la presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello e rappresentanti dei vertici delle forze armate.

Alla cerimonia ha preso parte anche Rosina Stame, presidente dell’Anfim che così ha ricordato il crimine fascista e nazista: “Abbiamo voluto ricordare l’eccidio proprio nell’ora della macabra mattanza. Quest’anno vogliamo riascoltare per la prima volta le voci delle vittime”. Stame così ha introdotto due attori che hanno letto alcuni stralci di lettere delle vittime delle Fosse Ardeatine. “Siamo consapevoli che il passare del tempo troppo spesso affievolisce il ricordo”, ha detto Stame, per questo “abbiamo voluto ricostruire” la memoria. Quindi ha parlato dei “335 uomini che qui riposano. Siamo fieri di essere loro eredi e saremo sempre affianco a chi vuole portare avanti la memoria”. Stame ha infine ringraziato il capo dello Stato Sergio Mattarella, la sindaca di Roma Virginia Raggi e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Durante la cerimonia sono stati letti i 335 nomi delle vittime.

Share