Firenze, il saluto viola a Davide Astori. In tanti alla camera ardente del calciatore a Coverciano. Giovedì i funerali

Firenze, il saluto viola a Davide Astori. In tanti alla camera ardente del calciatore a Coverciano. Giovedì i funerali

Il feretro con il corpo di Davide Astori, partito nella mattinata di mercoledì dall’obitorio dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine, ha fatto il suo ingresso all’interno del centro sportivo di Coverciano dove, immediatamente dopo, è stata aperta la camera ardente. Fra i primi ad arrivare al centro federale, intorno alle ore 13, i genitori del capitano viola e uno dei suoi fratelli, Bruno (l’altro fratello, Marco, ha accompagnato la salma partita in mattinata da Udine), la compagna Francesca Fioretti. Presente al completo squadra e dirigenza gigliata. A Coverciano era presente il patron gigliato Andrea Della Valle, insieme al presidente esecutivo Mario Cognigni e al club manager Giancarlo Antognoni.

Come detto, a Coverciano è arrivata l’intera squadra insieme al tecnico Stefano Pioli, al presidente esecutivo Mario Cognigni, insieme al direttore generale dell’area tecnica, Pantaleo Corvino ed al team manager Alberto Marangon. Tante le rappresentanze dei club dove Astori ha giocato, tra queste la Roma. Per la società giallorosa era presente il capitano Daniele De Rossi, che a lungo è rimasto visibilmente commosso davanti al feretro. Centinaia le persone, tifosi e non solo, che hanno voluto rendere omaggio a questo calciatore. Persone di ogni età che a lungo hanno atteso per poter accedere all’interno della camera ardente. Tra i primi dirigenti del mondo del calcio a rendere omaggio, Pierluigi Collina, designatore arbitrale Fifa, Alessandro Costacurta, vicecommissario Figc, e Michele Uva, Dg della Federcalcio. I funerali dell’ex difensore viola si svolgeranno giovedì, all’interno della Basilica di Santa Croce a Firenze, a partire dalle ore 10.

A celebrare i funerali sarà il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze. La presenza dell’arcivescovo, secondo quanto si apprende, è stata richiesta dai vertici della società della Fiorentina e dal Comune. In concomitanza con lo svolgimento della funzione funebre, il sindaco Dario Nardella ha proclamato nella città il lutto cittadino.

Share