Donne ferite dai carabinieri a Roma, presi i due nomadi che avevano tentato di travolgere i militari

Donne ferite dai carabinieri a Roma, presi i due nomadi che avevano tentato di travolgere i militari

Presi, dopo una notte di ricerche e controlli mirati, due uomini che avevano tentato di investire una pattuglia di carabinieri nel quartiere Montesacro a Roma. Un militare aveva reagito esplodendo un colpo all’indirizzo delle vettura con i due malviventi a bordo, purtroppo, però, il colpo ha centrato due donne, madre e figlia, che viaggiavano a bordo di un motorino. Le due vittime non corrono pericolo di vita e restano comunque ricoverate in ospedale.

Per i due malviventi arrestati sono scattate le accuse di tentato omicidio in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Secondo quanto si è appreso, si tratta di due nomadi di origine napoletane, di 22 e 23 anni, con precedenti per truffa ed estorsioni. Rintracciata l’auto su cui viaggiavano, che è stata sequestrata. I due erano “attenzionati” dai carabinieri nell’ambito di un’attività di indagine. Avrebbero tentato di investire prima un carabiniere in divisa che aveva intimato l’alt e poi un altro in borghese che aveva cercato di fermarli e aveva poi esploso un colpo ferendo madre e figlia a bordo di uno scooter.

Share