Davide Astori, aperto fascicolo per omicidio colposo. La procura di Udine: “Atto dovuto”

Davide Astori, aperto fascicolo per omicidio colposo. La procura di Udine: “Atto dovuto”

La Procura di Udine indaga per omicidio colposo per la morte del capitano della Fiorentina Davide Astori, trovato senza vita ieri mattina nell’albergo “Là di Moret”, dove era in ritiro con la squadra in vista della partita con l’Udinese. “Abbiamo aperto un procedimento penale con ipotesi di omicidio colposo, allo stato attuale a carico di ignoti, e abbiamo disposto l’autopsia che verrà eseguita prossimamente”, ha spiegato il procuratore capo di Udine Antonio de Nìcolo, ai microfoni del Giornale Radio Rai. Il procuratore ha poi precisato che Astori “era già morto da alcune ore quando è intervenuto il medico legale”.

La procura ha disposto l’acquisizione della documentazione sanitaria relativa a Davide Astori in possesso della Fiorentina e la società calcistica ha dato la disponibilità a fornire il materiale. L’incarico sarà conferito all’anatomopatologo Carlo Moreschi e al professore dell’Università di Padova Gaetano Thiene, direttore del Centro di patologia vascolare, con specifica competenza in materia. L’autopsia sarà svolta subito dopo. Ai due esperti la Procura conferirà “un quesito il più ampio possibile – ha spiegato il procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo – poi decideranno loro in concreto quali esami svolgere”. Il conferimento dell’incarico sarà inoltre notificato in giornata ai familiari che potranno decidere se nominare un proprio consulente di parte. Al termine degli esami autoptici la Procura firmerà il nulla osta per la restituzione della salma ai familiari “già domani pomeriggio (martedì ndr) o al più tardi mercoledì mattina”.

Share