Esplosione per un fuga di gas fa crollare palazzina nel milanese. In nove sotto le macerie, nessuno in pericolo di vita

Esplosione per un fuga di gas fa crollare palazzina nel milanese. In nove sotto le macerie, nessuno in pericolo di vita

Paura a Rescaldina, comune in provincia di Milano, dove in via Brianza è crollata una palazzina di due piani. Tutte salve le nove persone rimaste sotto le macerie, tra cui quattro bambini, nessuno è in pericolo di vita. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri.

Sono due, a quanto si apprende, i nuclei familiari coinvolti nel crollo dovuto probabilmente a una fuga di gas. Dei feriti, due adulti e due bambini sono stati portati per accertamenti all’ospedale di Busto Arsizio, altri due bambini invece sono rimasti ustionati al volto: per uno, di 9 anni, è stato disposto il ricovero al Centro Grandi ustionati di Niguarda a Milano, per un altro, di 6 anni, il trasferimento in elisoccorso a Torino. Entrambi sono intubati. Un adulto ustionato è stato trasportato con l’elisoccorso all’ospedale Niguarda, un altro (sempre ustionato) è stato trasferito a Monza, una persona che ha riportato un trauma è stata portata all’ospedale di Varese.

L’intervento di soccorso ha richiesto la presenza due elicotteri, di dieci ambulanze e di due equipe sanitarie di supporto. Sul posto è intervenuta anche la squadra Usar (Urban Search & Rescue), su iniziativa dei vigili del fuoco, che dispone di sofisticati sistemi di ricerca e di individuazione e ha come obiettivo il recupero dei superstiti intrappolati sotto le macerie causate dal crollo di edifici. Quattro persone sono uscite da sole dalle macerie, ha raccontato un vigile del fuoco presente alle operazioni di soccorso.
L’intervento dei vigili del fuoco è durato poco meno di tre ore, ora i tecnici sono a lavoro per mettere in sicurezza l’area e per capire l’origine dell’esplosione che ha sventrato la palazzina.

“Sono tutti vivi per fortuna. Ora la priorità è sistemare le persone” le prime parole a caldo del sindaco di Rescaldina, Michele Cattaneo. “Le persone coinvolte – ha detto – sono 27 tra cui 4 bimbi. Nove di queste persone sono state ricoverate. Nessuna certezza ancora sulla causa, ma si ipotizza una fuga di gas”. La Procura di Busto Arsizio ha aperto un fascicolo per crollo doloso

Share