Casalesi sotto assedio, nuovo blitz e sequestro milionario tra Lazio e Molise

Casalesi sotto assedio, nuovo blitz e sequestro milionario tra Lazio e Molise

Colpo al clan dei Casalesi. La Direzione Investigativa Antimafia di Roma ha confiscato, a Formia (LT) e in altre località delle province di Latina, Frosinone, Napoli e Isernia, beni per 22 milioni all’imprenditore Vincenzo Zangrillo, ritenuto vicino al clan dei Casalesi. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale penale di Latina – Sezione Misure di Prevenzione – su proposta del Direttore della Dia. Zangrillo, con un passato di fabbro-carrozziere, nel corso degli anni ha fatto registrare un’improvvisa e ingiustificata espansione economica, affermandosi come imprenditore in svariati settori commerciali, divenendo titolare, direttamente e/o indirettamente, di numerose società operanti nei settori del trasporto merci su strada, del commercio all’ingrosso, dello smaltimento di rifiuti, della locazione immobiliare e del commercio di autovetture.

Share