Migrante ucciso a coltellate in un centro d’accoglienza in Sardegna

Migrante ucciso a coltellate in un centro d’accoglienza in Sardegna

La tragedia si è consumata alle 22 circa di venerdì sera, all’interno del centro di accoglienza di Villacidro “Le Sorgenti”, dove un uomo – il 19enne Richard Amissah, originario del Ghana – è stato colpito a morte con una coltellata da un altro ospite della struttura. L’omicidio sarebbe arrivato al culmine di una lite, le cui cause sono ancora in corso di accertamento.

Sul posto, oltre al medico legale e al magistrato di turno, sono arrivati i carabinieri della compagnia di Villacidro che hanno fermato e accompagnato in caserma il giovane – un nigeriano, Nosa Igibinosa, di 25 anni, richiedente asilo – ritenuto responsabile dell’accoltellamento per essere interrogato. Poi è stato portato in carcere a Uta.

Il sindaco Marta Cabriolu ha detto: “Sono notizie che lasciano senza parole. La nostra è una cittadina tranquilla. Conoscevo questo ragazzo. Sono tutti migranti ben integrati nella comunità e che non hanno mai dato problemi. Mi dispiace davvero moltissimo che sia accaduta questa tragedia”.

Share