Federconsumatori. Sanità: necessario progettare una nuova politica sanitaria per rispondere ai bisogni di assistenza finora disattesi, per garantire l’universalità e l’efficienza del Servizio Sanitario Nazionale

Federconsumatori. Sanità: necessario progettare una nuova politica sanitaria per rispondere ai bisogni di assistenza finora disattesi, per garantire l’universalità e l’efficienza del Servizio Sanitario Nazionale

I problemi della sanità pubblica sono noti e, purtroppo, ci troviamo ripetutamente costretti a metterli in evidenza: liste di attesa sempre più lunghe, Pronto Soccorso troppo affollati, ticket troppo onerosi, posti letto insufficienti, prestazioni domiciliari assenti o insufficienti, episodi di mala sanità ecc.

È necessario aprire una nuova fase improntata ad una politica sanitaria che parta dai bisogni di assistenza ignorati, assicuri gli interventi necessari e dia finalmente avvio alle necessarie ed urgenti politiche di promozione della salute.

Federconsumatori, in tal senso, insiste nel ribadire la netta contrarietà a interventi che mirano soltanto a contenere la spesa del Servizio Sanitario Nazionale, che già troppi tanni hanno determinato in passato.

È fondamentale riportare in primo piano il diritto alla salute e il rispetto della dignità della persona, attraverso una strenua difesa dell’imprescindibile ed irrinunciabile carattere di universalità della sanità pubblica.

In tale quadro non si possono sottovalutare né ignorare i nuovi bisogni di assistenza, l’esigenza di garantire il rispetto della persona malata e il rispetto dell’etica della responsabilità. 

Infine, è necessario promuovere e garantire, insieme alla salute del cittadino-paziente, anche la partecipazione ed il coinvolgimento del cittadino utente per costruire una sistema che risponda in maniera sempre più adeguata e pronta alla domanda di salute che si sviluppa nel Paese.

Share