Legge Bilancio. FLC-CGIL: solo le briciole per stabilizzare i precari della ricerca

Legge Bilancio. FLC-CGIL: solo le briciole per stabilizzare i precari della ricerca

Dopo essere saliti sul tetto della sede del Cnr di Roma in piazzale Aldo Moro, i ricercatori precatori del Cnr sono adesso in discesa per rivendicare il diritto alla stabilizzazione di tutti i precari della ricerca e dire basta al precariato di Stato. In una nota della Flc-Cgil si spiega che “nonostante il successo della manifestazione di ieri, 15 dicembre, a piazza Montecitorio, le notizie che giungono dalla discussione della legge di Bilancio alla Camera sono assolutamente deludenti: solo 3 milioni di briciole si aggiungono ai dieci milioni già stanziati dal Senato. Assolutamente insufficienti per la stabilizzazione dei precari della ricerca. Per questo la mobilitazione continua. Chiediamo al Ministro Fedeli e al Governo di assumersi la responsabilità di risolvere subito il dramma della precarietà negli enti di ricerca”.

Per il presidente del Senato Grasso, leader di Liberi e Uguali, che ha incontrato una delegazione di ricercatori precari, “oggi troppi ricercatori sono precari e troppi laureati vanno all’estero. Innovazione e ricerca, invece, possono dare un futuro al nostro Paese. Dobbiamo dare a tutti le medesime opportunità. Il lavoro di ricerca precario non dovrebbe esistere”.

Share