Bimba di soli due anni positiva alla cocaina. Era stata lasciata in auto dal padre insieme al fratellino di sette mesi per recarsi in una sala giochi

Bimba di soli due anni positiva alla cocaina. Era stata lasciata in auto dal padre insieme al fratellino di sette mesi per recarsi in una sala giochi
Una bambina di soli due anni è stata trovata positiva alla cocaina. Il drammatico episodio nel bresciano dove il padre della ragazzina l’aveva abbandonata in automobile  per recarsi in una sala giochi. La bimba era in compagnia del fratellino di soli 7 mesi. E’ accaduto a Borgo San Giacomo, dove – secondo quanto riporta il quotidiano lombardo ‘Il Giorno’ – a fare la scoperta della presenza della sostanza stupefacente nel sangue della minore sono stati i sanitari dell’ospedale dove i due piccoli erano stati portati dai carabinieri della stazione di Orzinuovi, dopo averli recuperati nell’ auto del padre.
“I medici – si legge nel resoconto del giornale – si erano infatti insospettiti per l’eccessivo nervosismo mostrato della bambina all’arrivo in Pediatria. Da qui la decisione di sottoporla al test che ha evidenziato la positività a un metabolita della cocaina”. Anche il fratellino è stato sottoposto all’esame tossicologico. Nell’abitazione dei due bimbi, in provincia di Cremona, i militari dell’Arma hanno trovato un completo degrado: ora si sta indagando per capire come la bimba abbia assunto lo stupefacente. Secondo quanto ricostruito, la mamma è una ragazza romena poco più che 20enne che, mentre il compagno 44enne stava giocando alle slot, si stava prostituendo lungo la provinciale su cui si affaccia il bar-trattoria.
Share