Indagato, ma non arrestato, l’uomo che ha travolto e ucciso nel genovese un ragazzino di 11 anni

Indagato, ma non arrestato, l’uomo che ha travolto e ucciso nel genovese un ragazzino di 11 anni

E’ stato indagato per omicidio stradale, ma non arrestato, almeno fino ad ora, il cinquantasettenne che domenica sera alla guida della sua auto ha travolto e ucciso un bambino di 11 anni che giocava con gli amici sul ciglio della strada. La tragedia è avvenuta a Ferrada di Moconesi, in Valfontabuona, entroterra di Genova (nella foto il luogo dell’incidente). L’automobilista, Maurizio Pappisi, un falegname residente nello stesso comune, ha dichiarato che il bambino è spuntato all’improvviso sulla strada e non ha potuto evitarlo. La sua auto, una Toyota Avensis, è stata posta sotto sequestro dai carabinieri della compagnia di Chiavari che conducono le indagini. L’incidente è avvenuto alle 19: il piccolo è stato rianimato sul posto, ma è stato tutto inutile. L’uomo stava tornando a casa insieme alla moglie dopo esser andato a comprare due pizze da asporto. L’urto è stato violento: il bambino, pur soccorso a lungo dai medici del 118, è morto sul posto. Si chiamava Alì El Haddachi, 11 anni, era il quarto figlio di una coppia di marocchini residenti da anni in zona e molto ben voluti da tutti.

Share