Mps, esuberi a quota 5500 e taglio di 600 filiali

Mps, esuberi a quota 5500 e taglio di 600 filiali
Sarebbero almeno 5.500 gli esuberi nel gruppo Mps previsti dal piano di ristrutturazione 2017-2021. Di questi, 4.800 attraverso l’attivazione del fondo di solidarietà. C’è poi il capitolo legato alla riduzione della presenza nei territori, non solo della Toscana. Le filiali da chiudere, secondo le prime  indiscrezioni, sarebbero almeno 600: dalle 2000 nel 2016 a 1400 nel 2021. Il gruppo prevede di raggiungere un utile netto al 2021 superiore a 1,2 miliardi di euro, con un Roe pari al 10,7%. Prevista anche la cessione al fondo Atlante 2 delle tranche junior e mezzanine delle sofferenze, ad un prezzo pari al 21% del loro valore lordo. In tutto, le sofferenze lorde da dismettere da parte del gruppo ammontano a 28,6 miliardi lordi, di cui 26,1 miliardi attraverso la cartolarizzazione più un portafoglio di 2,5mld costituito da crediti unsecured attraverso procedure dedicate.
 
Share
Tagged with