Giro d’Italia, Nairo Quintana è maglia rosa. Tappa allo spagnolo Landa. Domani la salita di 24 km del Monte Grappa. Favoriti Nibali e Quintana

Giro d’Italia, Nairo Quintana è maglia rosa. Tappa allo spagnolo Landa. Domani la salita di 24 km del Monte Grappa. Favoriti Nibali e Quintana
Nairo Quintana è la nuova maglia rosa del 100/o Giro d’Italia di ciclismo, dopo la tappa da San Candido (Bolzano) a Piancavallo (Pordenone), lunga 191 chilometri. Il colombiano, che aveva nella generale un distacco di 31″, l’ha sfilata a Tom Dumoulin, che è stato attaccato sulla salita che portava al traguardo. La tappa, da San Candido a Piancavallo, è stata vinta per distacco da Mikel Landa. Lo spagnolo del Team Sky si era piazzato al secondo posto a Bormio, battuto da Vincenzo Nibali, e giovedì a Ortisei, dov’è stato beffato dallo statunitense Tejay Van Garderen. 
In poche decine di secondi (‘53) ritroviamo, dopo una tappa avvincente, lo stesso Quintana, Dumoulin ed il nostro Nibali, poco dietro Pinot, Zakarin e Pozzovivo. Domani potrebbe esserci una tappa spartiacque per il Giro. Potenzialmente, vista la struttura geografica del percorso, tutto sarebbe a favore di Nibali. Si tratta, infatti di un percorso pianeggiante, che parte da Pordenone (già quattro partenze e due arrivi nella sua storia) e che per 100 km si snoda attraverso le pendici delle Prealpi trevigiane (GPM sul Muro di Ca’ del Poggio). Dopo il Traguardo Volante di Feltre, Nibali e lo stesso Quintana potrebbero portare l’attacco. Si affronta, infatti, la salita al Monte Grappa (24 km di cui si ricorda la conquista della cima da parte di Nairo Quintana nel 2014 e Ivan Basso nel 2010) su strada a carreggiata stretta. Prima parte ripida con pendenze elevate seguita da una parte meno impegnativa con diverse contropendenze prima del GPM. Discesa molto lunga e molto impegnativa (26 km) con numerosi tornanti su strada di media larghezza. Si affronta quindi l’ultima salita a Foza (GPM inedito per il Giro con salita regolare al 7% con numerosi tornanti). Ultimi 15 km molto ondulati e ultimi 5 km dopo Gallio in leggera discesa fino ai 400 m. Strade ampie e ben pavimentate fuori degli abitati. Entrati in Asiago si incontrano rotatorie e spartitraffico. Ultima curva ai 450 m e rettilineo in leggera salita fino all’arrivo su asfalto largo 7 m.
 
 Classifica di Tappa
1. Mikel LANDA (Spa, Team Sky) 4h53’00”; 2. Rui Costa (Por, Uae-Emirates) a 1’49”; 3. Rolland (Fra, Cannondale) a 1’54”; 4. Bilbao (Spa, Astana) a 2’12”; 5. Henao (Col, Team Sky) a 3’06”; 11. Pinot (Fra) a 8’09”; 12. Pozzovivo a 8’15”; 13. Zakarin (Rus); 14. Jungels (Lus) a 8’21”; 15. Yates (Gb); 16. Quintana (Col); 17. Mollema (Ola) a 8’23”; 18. Nibali; 22. Dumoulin (Ola) a 9’30”.
 
Classifica Generale
1. Nairo QUINTANA (Col, Movistar) 85h02’40”; 2. Dumoulin (Ola, Sunweb) a 38″; 3. Nibali (Bahrain-Merida) a 43″; 4. Pinot (Fra) a 53″; 5. Zakarin (Rus) a 1’21”; 6. Pozzovivo a 1’30”; 7. Mollema (Ola) a 2’48”; 8. Yates (Gb) a 6’35”; 9. Jungels (Lus) a 7’03”; 10. Kruijswijk (Ola) a 7’37”.
Share