Cgil, Cisl e Uil funzione pubblica Roma e Lazio. Città metropolitana: impedita assemblea sindacale con i parlamentari. Fatto senza precedenti. #SenzaProvince e senza governo

Cgil, Cisl e Uil funzione pubblica Roma e Lazio. Città metropolitana: impedita assemblea sindacale con i parlamentari. Fatto senza precedenti. #SenzaProvince e senza governo

Le categorie della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil di Roma e del Lazio comunicano in una nota la decisione grave e antidemocratica da parte della maggioranza grillina di non concedere l’uso di Palazzo Valentini. Infatti, scrivono le categorie sindacali, “a palazzo Valentini si verifica per la seconda volta la spiacevole situazione di divieto di utilizzo di una sala, regolarmente richiesta, per accogliere i parlamentari del Lazio invitati dalle categorie regionali di Funzione Pubblica CGIL CISL e UIL, negando l’accesso sia ai lavoratori, RSU e dirigenti sindacali, sia agli ospiti invitati. Porte chiuse, senza motivazioni reali, per un appuntamento di confronto democratico fondamentale, tra istituzioni, sindacati e lavoratori, a tutela dei servizi e della tenuta finanziaria degli enti di area vasta, nei giorni in cui si discute la conversione del dl 50, che stanzia risorse non sufficienti per la sopravvivenza di questi enti”.

Inoltre, prosegue la nota dei sindacati, “l’atto è una evidente chiusura al dialogo, nella totale mancanza di rispetto dei rapporti istituzionali e sindacali, in violazione delle leggi che regolano la rappresentanza e i diritti dei lavoratori, nonché un’inspiegabile chiusura al confronto costruttivo per il bene stesso dei servizi ai cittadini (che, a parole, sarebbero sempre “al centro”). È l’ennesima dimostrazione della miopia e della assoluta mancanza di governo di questo ente. Purtroppo per l’attuale amministrazione della Città metropolitana, i corpi intermedi, sia partiti politici che organizzazioni sindacali, sono per ordinamento organismi di rappresentanza, la cui libertà di confronto e azione sono diritti costituzionalmente garantiti”.

Dura la posizione delle consigliere Baglio e Celli del gruppo Le città della metropoli nei confronti della maggioranza grillini e del vicesindaco Fucci. “La maggioranza  Cinque Stelle e il vicesindaco della Città Metropolitana di Roma Fabio Fucci proibiscono ai rappresentanti delle RSU l’accesso a Palazzo Valentini per un incontro fissato e richiesto da tempo. Ai sindacati dell’ente questa mattina non è stato concesso l’ingresso. Si sarebbe dovuto tenere alle 11 un incontro di approfondimento sulla situazione delle ex province e sul decreto di trasferimento dei fondi, al quale avevano dato la loro adesione numerosi parlamentari e lavoratori dell’ente, interessati al futuro della Città Metropolitana. Solo sabato la maggioranza ha comunicato il diniego della sala, a poche ore quindi dallo svolgimento dell’evento. Siamo solidali con le RSU alle quali tuttora si continua a impedire l’accesso alla Sala – e che in questo momento stanno manifestando in strada davanti l’ingresso di Palazzo Valentini  – e denunciamo la gravissima scelta del M5S che viola la libertà sindacale, sancita dalla Costituzione, e i diritti tutelati dallo Statuto dei lavoratori. Il M5S dove governa mostra ogni giorno di più la sua vera faccia, antidemocratica e profondamente reazionaria”.

 

 

 

Share