Atene. L’ex premier Papademos vittima di un attentato. Lettera bomba nella sua auto. Le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita

Atene. L’ex premier Papademos vittima di un attentato. Lettera bomba nella sua auto. Le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita

Atene sotto shock per l’attentato avvenuto oggi pomeriggio in pieno centro ai danni di Lukas Papademos, ex capo del governo della Grecia: un ordigno è esploso all’interno dell’auto blindata nella quale Papademos era a bordo, ferendo lui, l’autista e un agente della scorta. Le condizioni dell’ex premier erano apparse da subito gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. La zona della città interessata dall’esplosione è stata immediatamente isolata dalla polizia. Il primo a far visita in ospedale a Papademos è stato il governatore della Banca di Grecia Yannis Stournaras, che ha parlato di “attacco codardo”. Il governo greco “condanna in maniera inequivocabile” l’attentato, secondo quanto detto dal portavoce Dimitris Tzanakopoulos, anche lui recatosi all’ospedale Evangelismos dove Papademos e gli altri due feriti sono ricoverati, tutti e tre “in condizioni stabili e coscienti”.

Secondo quanto riporta il quotidiano ellenico Ekathimerini l’ex premier sarebbe rimasto ferito alle mani e alle gambe dopo aver aperto una lettera bomba. Secondo fonti della polizia citate dal quotidiano l’esplosione sarebbe avvenuta mentre la macchina – un’auto blindata – era in movimento, alle 18.30 ora locale (le 17.30 in Italia); le fonti non hanno tuttavia confermato chi fossero i passeggeri della vettura. L’attentato non è stato al momento rivendicato; le lettere bomba erano state utilizzate in passato da diversi gruppi anarchici greci, in particolare i Nuclei della Cospirazione del Fuoco, organizzazione che aveva inviato dei pacchi imbottiti di esplosivi agli uffici del Fondo Monetario Internazionale e al ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble. Condanna e solidarietà sono venuti da tutti i leader politici ellenici. Nessuno ha ancora rivendicato l’azione.

 Lucas Papademos fu a capo di un governo di tecnocrati dall’11 novembre al 16 maggio del 2012 e vicepresidente della Banca centrale europea.

Share