Canone Rai. Cervellini (SI): ‘Una interrogazione per la trasparenza del Fondo per il Pluralismo a tutela del servizio pubblico’

Canone Rai. Cervellini (SI): ‘Una interrogazione per la trasparenza del Fondo per il Pluralismo a tutela del servizio pubblico’

‘Il canone Rai è imposta di scopo e deve essere interamente consegnato a Rai. Non può essere utilizzato per altri scopi, come evidenziato anche dal Centro studi della VII Commissione parlamentare e da numerose sentenze della Corte costituzionale’. Lo dichiara in una nota il senatore di Sinistra Italiana Massimo Cervellini, vice presidente della Commissione Lavori pubblici, che ha presentato un’interrogazione indirizzata al presidente del Consiglio, MISE e MEF sulla base della documentazione elaborata dall’Associazione Rai Bene Comune.

‘Ritengo plausibili le osservazioni secondo le quali nell’istituzione del c.d. Fondo per il Pluralismo, interamente finanziato con risorse derivate da canone Rai, possano nascondersi aiuti di stato ad alcune tv private scelte con criteri sconosciuti per decreto governativo. Chiedo trasparenza e chiarezza a tutela del servizio pubblico’.

Share

Leave a Reply