Pa: Fp Cgil, rinnovare i contratti e vincere referendum, sabato assemblea #effepiù A Roma al Teatro Brancaccio dalle ore 9,30 oltre 1.300 delegati con Sorrentino e Camusso

Pa: Fp Cgil, rinnovare i contratti e vincere referendum, sabato assemblea #effepiù A Roma al Teatro Brancaccio dalle ore 9,30 oltre 1.300 delegati con Sorrentino e Camusso

Il rinnovo dei contratti per chi garantisce servizi pubblici, nel mondo del lavoro pubblico come in quello privato, e i referendum della Cgil su voucher e appalti. Obiettivi raggiungibili anche attraverso il sostegno e il contributo delle delegate e dei delegati della Fp Cgil. Questo il senso dell’iniziativa iniziativa #effepiù promossa dalla categoria dei lavoratori dei servizi pubblici della Cgil e in programma sabato 28 gennaio a Roma. L’appuntamento è al Teatro Brancaccio in via Merulana 244 a partire dalle ore 9,30 con la partecipazione della segretaria generale della Fp Cgil, Serena Sorrentino, e della segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso.

Tre le parole chiave individuate dalla Funzione Pubblica Cgil: Diritti, Contrattazione, Rappresentanza. Queste racchiudono il senso di #effepiù, un’assemblea che vedrà la partecipazione e il coinvolgimento di oltre 1.300 delegate e delegati della Fp Cgil. Saranno loro i veri e soli protagonisti “non solo domani ma – spiega la Fp Cgil – della stagione cruciale che si è aperta, fatta di sfide e di conquiste per il lavoro e per i diritti”.

Programma – Una giornata che verrà introdotta da Serena Sorrentino, segretaria generale della Fp Cgil, con a seguire le testimonianze delle lavoratrici e dei lavoratori dei servizi pubblici, per chiudersi intorno alle 13 con l’intervista del giornalista Luca Telese alla segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso. Ma sarà soprattutto una giornata ‘social’: l’assemblea sarà trasmessa in diretta sulla pagina facebook della Fp Cgil (@funzionepubblicacgil) a partrie dalle ore 10 e si costruirà intorno ai contributi che arriveranno sui social attraverso l’hashtag #effepiù o interagendo con le pagine di Fp Cgil Nazionale su Facebook, Twitter (@FpCgilNazionale) e Instagram (@fpcgilnazionale).

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.