La giunta capitolina approva la svolta M5S sul Bilancio. Soddisfatta la sindaca Raggi, critiche le opposizioni

La giunta capitolina approva la svolta M5S sul Bilancio. Soddisfatta la sindaca Raggi, critiche le opposizioni
Soddisfazione della sindaca Virginia Raggi per l’approvazione della manovra di bilancio da parte della giunta capitolina, ma a parlare è stato soprattutto l’assessore al capitolo economico, Andrea Mazzillo che spiega la manovra di svolta: “Si è cominciato con quella che qualcuno definirebbe la ‘casta’, abbiamo riorganizzato le spese e trovato 4,5 milioni di euro da destinare ai cittadini. La manovra che abbiamo approvato in giunta è un provvedimento importante. Oggi Roma riparte perché parliamo di tagli agli sprechi e ha più risorse per i cittadini. Il primo principio è quello della trasparenza insieme alla legalità. La nostra è una città che ha bisogno di sviluppo, di cura, di investimenti, di tanto impegno. Vogliamo dare un segnale forte perché questa città ha due temi su cui impegnarsi: la mobilità e il sociale. Si parte con le risorse e con l’equità”.
 
Sono 80 i milioni destinati a trasporti e mobilità
 
Con l’emendamento di giunta sono previsti 110 milioni di euro in più nel triennio 2017-2019. Di questi, 80 milioni saranno destinati ai trasporti e alla mobilità. Lo hanno annunciato in conferenza stampa gli assessori capitolini al Bilancio, Andrea Mazzillo, ai Trasporti, Linda Meleo, e alle Politiche Sociali, Laura Baldassarre. Gli investimenti totali previsti dal bilancio valgono 470 milioni di euro: 62 milioni di euro per la manutenzione urbana, di cui 10 milioni destinati ai Municipi per le strade. L’intero importo andrà a finanziare, tra l’altro: manutenzione stradale (17 milioni), dissesto idrogeologico (15 milioni), sottopasso Colombo-via Malafede (6,9 mln), scuola materna e asilo nido a Ostia (5,3 milioni), centro civico Pigneto (2 milioni), Piano led (1,7 milioni). Per la scuola saranno messi a disposizione 47 milioni di euro per la messa in sicurezza degli edifici e l’adeguamento alle norme antincendio. 17 milioni di euro per i beni culturali: Mausoleo di Augusto per 6 milioni, palazzo Senatorio e Colle Capitolino per 4,3 milioni, Teatro Valle per 1,5 mln, Foro di Traiano per 1,4 milioni e Antiquarium Celio per 1 milione. Per quanto riguarda i trasporti e la mobilità, l’emendamento prevede 80 milioni di euro di investimenti in più, per un totale, nello schema di bilancio, di 350 milioni di euro. In generale, riguardano la metro C per 297 milioni, piano ciclabilità e mobilità sostenibile da 87 milioni, Metro B e deposito Magliana per 24,3 milioni, Corridoi Eur-Tor de Cenci ed Eur-Tor Pagnotta per 15,3 milioni.
 
Maggiori spese per 81 milioni, gran parte per servizi e manutenzioni
 
Maggiori spese per 81 milioni di euro sono previste dall’emendamento di giunta presentato in conferenza stampa dagli assessori capitolini al Bilancio, Andrea Mazzillo, ai Trasporti, Linda Meleo, e alle Politiche Sociali, Laura Baldassarre. Di questi, 72 milioni di spese sono previsti per servizi e manutenzioni. Gli altri 9 sono in parte destinati alle spese per investimenti e parte al fondo passività potenziali. Per la manutenzione urbana sono previsti 24 milioni di euro: 4,8 milioni per le caditoie, altrettanti per la viabilità municipale, 4 milioni per l’illuminazione pubblica, 3,5 milioni per la segnaletica stradale, 2 milioni per le utenze idriche, 2 milioni per il contratto di servizio Risorse per Roma, un milione per le piste ciclabili e piano led, servizi di videosorveglianza e marciapiedi. Nel 2018-2019 si prevedono inoltre 60 milioni in più di proventi da concessioni edilizie per opere di urbanizzazione: manutenzione stradale (30 milioni) risanamento edifici nei centri storici e nelle periferie degradate (15,5 milioni) verde pubblico (10 milioni) fognature e rete smaltimento acque (2,5 milioni).
Alla scuola saranno destinati 17,5 milioni di euro con nuovi servizi di refezione scolastica (14 milioni), verifica della vulnerabilità sismica degli istituti (2 milioni), fognature e rete smaltimento acque (2,5 milioni). Nove milioni saranno destinati all’ambiente con la manutenzione delle alberature e del verde. Altri tre milioni per l’urbanistica con la realizzazione dell’archivio informatico dipartimentale.
 
Partecipate riorganizzate. Un ramo d’azienda di Ama sarà ceduto
 
“Le partecipate saranno riorganizzate e c’è un assessore che se ne sta occupando. Chiaramente vanno riorganizzati anche i servizi. Un caso, ad esempio, è l’internalizzazione della Tari. Ciò vuol dire che un ramo d’azienda dell’Ama deve necessariamente essere ceduto a Aequa Roma”. Lo ha annunciato l’assessore capitolino al Bilancio, Andrea Mazzillo, presentando l’emendamento al bilancio di Roma Capitale approvato oggi in giunta. Durante la conferenza in Campidoglio Mazzillo ha ricordato che diminuisce la tassa sui rifiuti (-1,6%) e che non vi è nessun aumento del cosiddetto ‘Tariffone’: restano invariati i costi dei servizi pubblici a domanda individuale.
 
Fassina: “Senza ristrutturazione del debito continuità con il passato”
“Il Bilancio Preventivo per il 2017 aggiustato e presentato oggi contiene significative integrazioni alle politiche sociali e preoccupanti voci di entrata, come la ‘valorizzazione’ del patrimonio capitolino. Ma al di là delle singole voci, continua a esserci un’enorme assenza: la ristrutturazione del debito capitolino per l’abbattimento dell’ingente spesa per interessi che assorbe gran parte dell’addizionale Irpef più alta d’Italia. Purtroppo la Giunta Raggi continua a non voler affrontare con il Governo nazionale e il Parlamento l’insostenibilità del piano di rientro ereditato dalla Giunta Marino. In tale contesto il bilancio Raggi rimane in sostanziale continuità con i precedenti, milione in più milione in meno. Così le risorse disponibili rimangono drammaticamente inadeguate ad aggredire povertà e disuguaglianze in città e a contrastare l’emorragia di lavoro che in pochi giorni ha colpito migliaia di lavoratrici e lavoratori: da Almaviva, al canile di Muratella, da Sky Ad Alitalia”. È quanto dichiara, in una nota, Stefano Fassina consigliere capitolino di Sinistra X Roma.
Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.