E’ morta Giulia Spizzichino, eroina della Comunità ebraica romana. Contribuì a far estradare il criminale nazista, Erich Priebke

E’ morta Giulia Spizzichino, eroina della Comunità ebraica romana. Contribuì a far estradare il criminale nazista, Erich Priebke

È scomparsa nella notte Giulia Spizzichino, la cui testimonianza fu fondamentale per far estradare il criminale nazista Erich Priebke in Italia. Nata e cresciuta a Roma, sfuggì alla deportazione del 16 ottobre ma ad Auschwitz e alle Fosse Ardeatine Giulia perse ben 26 parenti. Cacciata a undici anni dalla scuola per le leggi razziali, i suoi parenti vennero catturati dai nazisti nella retata del 21 marzo 1944 dopo la delazione di un fascista. Si salvò miracolosamente insieme alla madre perché in quel momento non si trovava insieme al resto della famiglia. Testimone della Shoah italiana, la sua storia è raccontata nel libro «La farfalla impazzita – Dalle Fosse Ardeatine al processo Priebke» curato da Roberto Riccardi per raccontare gli avvenimenti della sua vita. Fu lei che nel 1994 si recò personalmente in Argentina per far estradare il boia nazista Erik Priebke dove, fino ad allora, aveva vissuto senza mai affrontare la giustizia”.

“Una perdita dolorosa per la Comunità Ebraica di Roma – dice la presidente Ruth Dureghello – Giulia ci ha insegnato con il suo coraggio e la sua tenacia che non è mai tardi per pretendere giustizia. Ci lascia un’altra testimone della memoria, a noi spetta il compito di non dimenticare e ricordare alle nuove generazioni il suo esempio positivo”.

“Una donna con una grande forza d’animo e tenacia. Nonostante le perdite gravissime subite dalla sua famiglia non si arrese alla storia e andò a cercare in Argentina il responsabile del massacro delle Fosse Ardeatine, in cui persero la vita anche molti ebrei. Dureghello ha ricordato che Giulia Spizzichino sfuggì alla deportazione perchè il padre la nascose insieme ad altri familiari, salvandola al rastrellamento del ghetto del 1943. Dolore anche dell’ex Presidente della Comunità di Roma, Riccardo Pacifici: “Stanotte ci ha lasciati Giulia Spizzichino. Aveva da poco festeggiato i suoi 90 Anni. Diamo onore ad un eroina della nostra Comunità. La sua tenacia ha consentito al nostro Paese di processare Erick Priebke dove andò a scovarlo personalmente a Bariloche in Argentina”. Partecipazione è stata espressa in un twit dalla Sindaca di Roma. Virginia Raggi: “Roma dice addio a Giulia Spizzichino, donna coraggiosa che si è battuta in nome della giustizia”. Anche il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha espresso la sua partecipazione al lutto: “Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Giulia Spizzichino, donna coraggiosa che con la sua preziosa testimonianza permise l’estradizione e la condanna del capitano delle SS Erich Priebke. Giulia, come tutti quelli che hanno vissuto sulla loro pelle l’orrore della Shoah, rappresenta parte della memoria storica del nostro paese. Il compito delle Istituzioni è quello di impegnarsi costantemente per formare una nuova generazione di testimoni capaci di guardare al futuro con la consapevolezza di quello che è stato”.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.