Germania. Incendio in due stabilimenti Basf nell’area di Mannheim. Almeno due morti accertati, sei feriti e due dispersi

Germania. Incendio in due stabilimenti Basf nell’area di Mannheim. Almeno due morti accertati, sei feriti e due dispersi

E’ salito ad almeno due morti accertati il bilancio provvisorio dell’esplosione nell’impianto del colosso chimico tedesco Basf a Ludwigshafen, vicino a Mannheim nel sudovest della Germania. Lo ha reso noto la stessa azienda citata dai media tedeschi. E’ stato ridotto a due da 6 il numero dei dispersi mentre restano confermati 6 i feriti. Le esplosioni – per cui la polizia finora non ha avvalorato la pista terroristica – si sono verificate in due impianti chimici del gigante tedesco Basf, in due città distanti 30 chilometri, Lampertheim e Ludwigshafen. L’incidente che l’ha determinata è avvenuto durante il lavoro a una conduttura che trasporta materiale grezzo. “Non siamo ancora in grado di stabilire se vi sia pericolo per la popolazione”, ha detto l’amministratore delegato di Basf, Uwe Liebelt. Ai residenti nell’area è stato consigliato di restare in casa.

Non vi sono indizi di terrorismo nell’esplosione che ha investito oggi un impianto chimico della Basf a Ludwigshafen. Lo scrive Bild, riferendo quanto hanno affermato fonti della polizia locale. Il colosso chimico, a sua volta, ha fatto sapere che “si stanno indagando le cause dell’incidente”, avvenuto durante una operazione in una conduttura di materiale grezzo.

L’incendio all’impianto chimico del colosso BASF a Ludwigshafen è sotto controllo, ma perché sia completamente domato ci vorranno ancora alcune ore. Lo ha detto il capo dei vigili del fuoco della città nella Germania occidentale teatro dell’esplosione che finora ha provocato la morte di una persona e della quale non sono ancora note le cause.

Tra i sei dispersi dell’esplosione nell’area del colosso chimico Basf ci sarebbero anche due vigili del fuoco. Lo rende noto la Bild online anche se la notizia non è ancora confermata ufficialmente dalle autorità.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.