Aleppo, due milioni senza cibo, farmaci, acqua e luce. L’Onu chiede un tregua umanitaria

Aleppo, due milioni senza cibo, farmaci, acqua e luce. L’Onu chiede un tregua umanitaria

Sarebbero almeno due milioni i civili in gravi difficoltà ad Aleppo. La popolazione è senza farmaci, cibo, acqua ed elettricità  e le Nazioni Unite hanno chiesto una tregua alle parte che si stanno combattendo, da una parte i governativi del Presidente Assad e dall’altro i ribelli. L’Onu vorrebbe un cessate il fuoco di almeno 48 ore, fondamentale per dare soccorso alla popolazione, curare i feriti, centinaia tra i civili, portare acqua e medicinali. La città è praticamente spezzata in due, anche se le forze del regime siriano la tengono praticamente in scacco dall’alto, con continui bombardamenti dell’aviazione russa, e dal basso con l’esercito che ha buona parte del controllo del territorio intorno alla città. La situazione è critica, visto che i bombardamenti hanno devastato circa il 60% di Aleppo, compromettendo la rete idrica e soprattutto quella sdell’assistenza sanitaria, visto che buona parte degli ospedali hanno riportato seri danni dai bombardamenti. Nell’area cercano di dare sostegno decine di donne e uomini della Associazioni umanitarie, ma lavorano in condizioni impossibili ed a rischio della vita. Solo nelle prossime ore si saprà se le parti accetteranno la richiesta delle Nazioni Unite.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.