Un giovane uccide una donna e ferisce altre 5 persone nel cuore di Londra. La Polizia non esclude la motivazione terrorista

Un giovane uccide una donna e ferisce altre 5 persone nel cuore di Londra. La Polizia non esclude la motivazione terrorista

E’ di una donna e di altri 5 feriti il bilancio di una aggressione tutta da chiarire nel centro di Londra. L’agguato poco dopo le 22 di mercoledì a poca distanza dal British Museum. L’aggressore, un ragazzo di 19 anni, sembrerebbe con problemi mentali è stato arrestato con l’accusa di omicidio. Chiara la prima comunicazione alla stampa della Polizia londinese: “Le condizioni mentali del giovane appaiono essere un fattore significativo della sua azione, anche se non si può escludere la motivazione terroristica”. A parlare Mark Rowley, assistant commissioner per l’anti terrorismo della polizia di Londra. La presenza delle forze dell’ordine è stata già rafforzata in tutto il centro e dentro e fuori gli obiettivi considerati sensibili.

Il 19enne è stato dimesso dall’ospedale, ha riferito la Metropolitan Police, aggiungendo che il giovane ora è in custodia presso una stazione di polizia a sud di Londra. “Continuiamo a concentrare la nostra linea d’indagine sulla sua salute mentale, pur mantenendo aperte altre piste sul movente”, ha detto un portavoce di Scotland Yard.

La vittima è una 60enne morta in seguito alle coltellate ricevute, le altre cinque persone rimaste ferite sono due donne e tre uomini. Secondo quanto riporta ‘The Guardian’ sono state dimesse anche tre delle persone ferite durante l’attacco. Due rimangono in ospedale.

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha esortato oggi i londinesi a “rimanere calmi e vigili” in seguito all’attacco. “La sicurezza di tutti i londinesi è la mia priorità chiunque noti qualcosa di sospetto lo riferisca alla polizia. Abbiamo tutti un ruolo vitale, siamo gli occhi e le orecchie delle nostre forze dell’ordine”, ha dichiarato.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.