Metalmeccanici in sciopero per il contratto nazionale, il 9, 10 e 15 giugno. Dal 23, Fiom in festa a Milano per i 115 anni

Metalmeccanici in sciopero per il contratto nazionale, il 9, 10 e 15 giugno. Dal 23, Fiom in festa a Milano per i 115 anni

Il 9, 10 e 15 giugno si svolgerà lo sciopero generale di 8 ore dei metalmeccanici indetto da Fim, Fiom e Uilm a sostegno della vertenza per il rinnovo del contratto nazionale della categoria, con manifestazioni regionali in tutta Italia. Ecco le modalità della protesta. Il 9 giugno si asterranno dal lavoro Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Veneto, Abruzzo e Molise. Il 10 giugno toccherà a Liguria, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Campania, Puglia e Basilicata. Il 15 giugno sarà la volta di Sicilia, Sardegna e Calabria. Il segretario generale della Fim, Marco Bentivogli, concluderà il 9 giugno la manifestazione di Milano, il 10 quella di Bologna e il 15 quella di Cagliari. Il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, concluderà il 9 giugno la manifestazione di Vicenza, il 10 quella di Bari e il 15 quella di Palermo. Il segretario generale della Uilm, Rocco Palombella, concluderà il 9 giugno la manifestazione di Torino, il 10 quella di Napoli e il 15 quella di Catanzaro.

“I metalmeccanici tornano a sfilare unitariamente dopo molti anni per conquistare un contratto nazionale di fronte a una Federmeccanica, che dopo mesi di trattativa vuole cambiare la storia del contratto, prospettando aumenti per pochi lavoratori”. Così Mirco Rota, segretario generale della Fiom Cgil Lombardia, in attesa dello sciopero nazionale delle tute blu annunciato dai sindacati per il 9 giugno. “E’ per noi importante definire nuove regole e aumenti salariali certi che diano una risposta concreta a oltre un milione di lavoratori – prosegue Rota – ci aspettiamo che giovedì ci sia una forte adesione, una forte risposta di iscritti e non iscritti anche alla manifestazione regionale di Milano. Non siamo disponibili a tornare indietro. Qualora le nostre richieste non dovessero essere accolte o dovessero arrivare risposte poco convincenti, il nostro livello di mobilitazione aumenterà”. La manifestazione a Milano prevede un corteo che partirà alle 9.30 da Porta Venezia per arrivare in piazza Duca d’Aosta. Qui si terrà il comizio conclusivo dei rappresentanti dei sindacati Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil Lombardia. Le proteste proseguiranno anche nei giorni successivi: sabato 11 giugno è previsto il blocco degli straordinari e della flessibilità.

I 115 anni della Fiom a Milano dal 23 giugno

Quattro giorni di incontri, spettacoli, musica, cucina, bar per festeggiare i 115 anni della Fiom. L’appuntamento è a Milano, nel Parco delle Cascine di Chiesa Rossa, in zona Piazzale Abbiategrasso, a pochi passi da Naviglio Pavese. “Sarà, contemporaneamente, un modo per raccontare chi sono i metalmeccanici della Fiom, cosa pensano, cosa vogliono, per ascoltare chi metalmeccanico non è, per socializzare e condividere esperienze, per lavorare e divertirsi insieme e per festeggiare il 115° compleanno della Fiom”, si legge in una nota del sindacato. La Festa avrà inizio giovedì 23 giugno, con il concerto degli SwingEst e, a seguire, con Junior Sprea. Venerdì 24 la serata sarà animata dalla musica della Banda Popolare dell’Emilia Rossa e, a seguire, i Gang. Sabato 25 sarà la volta di Luca Barbarossa & Social Band, Marina Rei e Andrea Perroni. Domenica 26, serata di chiusura della Festa con I figli dell’Officina e, a seguire, gli Statuto. Per il programma completo della Festa: www.fiominfesta.it.

Share

Leave a Reply