Fare chiarezza sui “regali” (millantati?) dell’amico carabiniere. Sotto tiro Delrio

Fare chiarezza sui “regali” (millantati?) dell’amico carabiniere. Sotto tiro Delrio

Da quel pozzo di San Patrizio che sembra essere l’inchiesta potentina su “petrolio e dintorni”, si apprendono particolari sui quali bene sarebbe fare il massimo di chiarezza con grande tempestività.

Dunque: viene fuori che il 29 gennaio 2015 Gianluca Gemelli, “quasi” marito dell’ex ministro Federica Guidi, parla con Valter Pastena, consulente allo sviluppo economico. Tutti sanno che i telefoni sono quello che sono, ma Gemelli e Pastena evidentemente lo ignorano; cosicché si lasciano andare. Pastena si vuole “organizzare” con Gemelli; gli dice che si può pure togliere qualche sfizio: “Tieni conto che i Carabinieri prima che tu venissi là, sono venuti a portarmi il regalo in ufficio, perché tu non stai attento. Hai visto il caso di Reggio Emilia? Finito sto casino usciranno le foto di Delrio, Cutro con i mafiosi… Tu non ti ricordi quello che io ti dissi, che c’era un’indagine, quelli che hanno arrestato a Mantova, a Reggio Emilia, i Cutresi, quelli della ‘ndrangheta no, te l’ho detto, perché chi ha fatto le indagine è il mio migliore amico, e adesso ci stanno le foto di Delrio con questi”.

Comprensibilmente il ministro Delrio è scattato come una molla; non c’è alcun motivo di dubitare sul suo essere persona perbene; e quand’anche ci fosse, nel suo operato, qualcosa da rimproverargli non è questione che qui interessa. Non è questo il punto su cui si vuole richiamare l’attenzione.

Quello che preme, che urge chiarire e spiegare, è il passaggio della conversazione dove Pastena dice: “I Carabinieri sono venuti a portarmi in ufficio un regalo. Usciranno le foto di del Delrio a Cutro con i mafiosi…”.

E’ una millanteria di Pastena? Possibile.Ma lo si dica con grande nettezza, perché sarebbe grave lasciare un’ombra di tale portata sull’onorabilità dei carabinieri. Ha ragione Delrio che vuole sapere “se davvero pezzi dello Stato tramano contro altri pezzi dello Stato. Voglio sapere se davvero un Carabiniere ha preparato dei dossier falsi contro un ministro della Repubblica”.

C’è o no un carabiniere (o dei carabinieri) che si premura di portare “regali”, c’è questo “migliore amico” di Pastena?

Lo vuole sapere giustamente Delrio; dobbiamo e vogliamo saperlo anche noi; doverosamente chi può dovrebbe rispondere, e chiarire.

Share

Leave a Reply