Istanbul. Kamikaze dell’Isis si fa esplodere in pieno centro. Almeno 4 i morti e 36 i feriti

Istanbul. Kamikaze dell’Isis si fa esplodere in pieno centro. Almeno 4 i morti e 36 i feriti

Il kamikaze che si è fatto esplodere questa mattina nel centro di Istanbul sarebbe Savas Yildiz, nato nel 1983 ed entrato in Turchia lo scorso ottobre dalla Siria. Lo riferisce il quotidiano Cumhuriyet, dopo che il quotidiano BirGun aveva rivelato che l’uomo pur essendo inserito nella lista dei possibili terroristi era provvisto della “green card”. Emerge con forza, prendendo il posto di quella curda, la pista investigativa che conduce all’Isis, insieme alla consapevolezza che il vero obiettivo dell’attacco sarebbe stata Piazza Taksim in un’ora di punta. Preso dal panico per il grande spiegamento di forze di polizia, il kamikaze si è fatto saltare in aria sulla centralissima via pedonale di Istiklal: il bilancio delle vittime è finora di 4 morti, tre israeliani e un iraniano. Lo riferiscono i media turchi.

36 i feriti, 12 dei quali stranieri. Le condizioni di 5 feriti sono molto gravi.  Lo ha riferito il viceministro turco della Sanità, Ahmet Baha Otuken. “Una persona è morta all’ospedale per la ferite riportate, è un israeliano. Il suo nome è Simha Demri”, ha detto il viceministro, citato dall’agenzia di stampa Dogan. Finora le autorità turche avevano riferito di sei israeliani rimasti feriti nell’esplosione. Complessivamente i feriti sono 36, tra cui figurano anche due irlandesi, un islandese, un iraniano, un tedesco e un cittadino di Dubai. I media israeliani hanno riferito di 14 israeliani presenti sul luogo dell’attentato, Istiklal Caddesi, arteria pedonale commerciale nella cuore della megalopoli sul Bosforo.

Share

Leave a Reply