Inflazione: tasso in lieve rialzo, ma le tariffe crescono alla velocità della luce

Inflazione: tasso in lieve rialzo, ma le tariffe crescono alla velocità della luce

Ancora numeri negativi dall’economia nazionale con l’inflazione in lieve rialzo (+ 0,3%) a gennaio, ma con un boom per le tariffe. L’inflazione è su di un livello che mostra ancora profonde discrepanze con le crescita di alcune tariffe. Non esiste alcuna giustificazione per il fatto che, a fronte di un incremento del tasso di inflazione negli ultimi 4 anni del +4,7%, nello stesso arco di tempo, si verifichino aumenti del tutto fuori luogo come quello del servizio idrico, del +22%. O ancora peggio nel settore dei trasporti: solo nell’ultimo anno le tariffe autostradali sono aumentate dal 3,45% al 6,5%, mentre l’inflazione registra il +0,1% nel 2015. Appare evidente che qualcosa non torna. Per questo chiediamo con urgenza, al Governo, di porre fine a questi intollerabili meccanismi speculativi. Bisogna monitorarli, contrastarli e combatterli con ogni mezzo. Politiche tariffarie di questo genere creano seri danni al Paese e all’intera economia: frenano infatti ulteriormente una domanda interna già in profonda crisi. Per avviare una seria ripresa è indispensabile contrastare tali pratiche da un lato e, dall’altro, agire concretamente per una ripresa della domanda interna. Il primo passo in questa direzione, lo ripetiamo da tempo, è avviare una redistribuzione dei redditi attraverso l’incremento dell’occupazione, reso possibile da un serio Piano Straordinario per il Lavoro che preveda investimenti per:

  • lo sviluppo tecnologico e la ricerca;
  • la realizzazione di opere di messa in sicurezza di scuole e ospedali;
  • la modernizzazione di infrastrutture, reti e trasporti;
  • l’avvio di un programma per lo sviluppo e la valorizzazione dell’offerta turistica nel nostro Paese.
Share

Leave a Reply