Pisa, tragedia nella tragedia, attore rischia la vita in una scena di finta impiccagione. Soccorso in tempo, ma è in coma

Pisa, tragedia nella tragedia, attore rischia la vita in una scena di finta impiccagione. Soccorso in tempo, ma è in coma

Palcoscenico di un tragico evento è stato il Teatro Lux di Pisa, dove, attorno alla mezzanotte e mezzo di ieri sera, si è consumata una drammatica scena, che da finzione recitativa si è poi trasformata in pochi attimi in terribile verità. Un giovane attore di 27 anni, originario di Varese, residente nel Comasco e a Pisa per questioni di studio, nell’interpretare le vesti di un disperato uomo in procinto di impiccarsi con una corda, è stato realmente vittima di strangolamento. Forse è stato a causa di una leggerezza umana nei mancati dovuti controlli della sicura del cappio, ma sta di fatto che le cause dell’incidente sono ancora tutte da accertare. Non è neppure esclusa l’ipotesi di un volontario tentativo di suicidio da parte del giovane. Nel frattempo le autorità di polizia hanno posto sotto sequestro il teatro e stanno effettuando degli accertamenti sul caso. Così commenta il fatto uno dei responsabili dell’associazione che ha in gestione il Teatro Lux, Gabriele De Luca: “Siamo sotto shock, sto andando in ospedale e ieri sera non ero in teatro. Mi dispiace tantissimo per quello che è accaduto…”. Parla anche Andrea Vescio, altro gestore del Lux: “Siamo sconvolti. Non abbiamo parole per commentare. Ho solo visto un ragazzo di 27 anni a terra, in stato di incoscienza. Stava eseguendo una scena frontale nella quale si raffigurava un’impiccagione, con un unico spettatore presente, una ragazza che dopo qualche minuto si è accorta che era accaduto qualcosa di grave e ha dato l’allarme”. Ad accorgersi di come stessero le cose infatti sarebbe stata proprio una ragazza, neolaureata in medicina, che, di fronte all’evidente stato di anossia in cui si trovava il ragazzo, avrebbe segnalato subito il malore in corso, senza esitazione. La sua prontezza di spirito è bastata a salvargli sul momento la vita, ma il ragazzo attualmente versa in uno stato di coma, nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Pisa.

“Miraggi” è il titolo dell’evento collettivo che andava in scena ieri sera e, iniziato alle ore 22:30, sarebbe proseguito fino a tarda notte. Il teatro Lux sorge a Pisa in pieno centro storico, all’interno dell’antico complesso ecclesiastico di cui fa parte anche la chiesa di Santa Caterina D’Alessandria. Gestito dall’associazione “The Thing”, è uno spazio per artisti, definito “officina culturale”, ed è conosciuto da tutti nella cittadina, poiché è un punto di ritrovo di molti giovani che intendono avvicinarsi all’ambiente dello spettacolo, del teatro, della danza e di molte altre attività ricreative. Organizza serate, concerti, reading, proiezioni a Pisa e in provincia. Attualmente sotto sequestro, la speranza della collettività è che possa riaprire i battenti al più presto per continuare a portare avanti i progetti iniziati.

Share

Leave a Reply