Pensionato suicida a Civitavecchia, blitz della Finanza nella filiale di Banca Etruria

Pensionato suicida a Civitavecchia, blitz della Finanza nella filiale di Banca Etruria

Militari della Guardia di Finanza, su disposizione del Pm di Civitavecchia, Alessandra D’Amore, sono da questa mattina nella sede di Banca Etruria a Civitavecchia. Il blitz è stato disposto dall’autorità giudiziaria per acquisire tutta la documentazione bancaria legata alla stipula del contratto con il pensionato suicida, Luigino D’Angelo, che in Banca Etruria aveva investito la quasi totalità del capitale nelle sue disponibilità nei titoli subordinati di banca Etruria che aveva (110mila euro) perdendo tutto. La Procura procede per il reato di istigazione al suicidio. Il D’Angelo, dopo aver scritto una lettera alla moglie in cui diceva: “Chiedo scusa a tutti per il mio gesto, non è per i soldi, ma per lo smacco subito”, si era tolto la vita lo scorso 28 di novembre. Con ogni probabilità, i militari delle Fiamme Gialle, oltre ad acquisire la documentazione bancaria sul caso, interrogheranno anche i responsabili della filiale dell’Istituto di Credito.

Share

Leave a Reply