Parti civili in Mafia Capitale, accolte le richieste di Comune, Ama e Cittadinanzattiva nel procedimento contro Alemanno

Parti civili in Mafia Capitale, accolte le richieste di Comune, Ama e Cittadinanzattiva nel procedimento contro Alemanno

Il Gup dell’VIII Sezione del Tribunale di Roma, Nicola Di Grazia, ha accolto le richiesta di costituzione di parte civile di Roma Capitale, Ama e Cittadinanzattiva nella prima udienza preliminare del procedimento che vede imputato l’ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno, per i reati di corruzione e finanziamento illecito nell’ambito della maxi inchiesta su Mafia Capitale. Il prossimo 18 dicembre si svolgerà una nuova udienza nella quale si entrerà nel merito e si discuterà sul rinvio a giudizio dell’ex primo cittadino. Il gup Di Grazia, inoltre, ha respinto le richieste di costituzione avanzate da Assoconsum e Confconsumatori. A stretto giro di posta la replica dell’ex Sindaco Alemanno: “Come concordato con i nostri legali non ci siamo opposti alla costituzione di parte civile da parte di Roma Capitale e della società Ama. Data la natura del processo riteniamo infatti giusto e doveroso che le istituzioni e le società municipalizzate possano partecipare come parte civile. Alla prossima udienza rappresenteremo le nostre ragioni che dimostrano in maniera inequivocabile la mia totale estraneità agli addebiti che mi vengono mossi. Proprio per questo escludiamo in ogni caso il ricorso a riti abbreviati”.

Share

Leave a Reply