Mafia, gli imprenditori di Bagheria si ribellano al racket: 22 arresti. Retata dei carabinieri anche nel casertano

Mafia, gli imprenditori di Bagheria si ribellano al racket: 22 arresti. Retata dei carabinieri anche nel casertano

Colpo al racket delle estorsioni in provincia di Palermo. I carabinieri del comando provinciale hanno eseguito 21 provvedimenti cautelari nei confronti di presunti capi e gregari del mandamento mafioso di Bagheria, accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, sequestro di persona e danneggiamento a seguito di incendio. L’operazione è stata denominata “Reset 2”. Le indagini hanno evidenziato la “soffocante pressione estorsiva esercitata dai boss che, dal 2003 al 2013, si sono succeduti ai vertici del clan”. Una cinquantina le estorsioni documentate grazie alla dettagliata ricostruzione fornita da 36 imprenditori locali che hanno trovato il coraggio, dopo decenni di silenzio, di ribellarsi al giogo del “pizzo”. Lo scenario delle “imposizioni” si presenta estremamente ricco e variegato in quanto, se pur particolarmente attento al settore dell’edilizia, incideva su ogni remunerativa attività economica locale, dai negozi di mobili e di abbigliamento, alle attività all’ingrosso di frutta e di pesce, ai bar, alle sale giochi, ai centri scommesse.

Analogo lo scenario nel casertano dove i clan strozzavano gli imprenditori. Ipotesi di reato. Associazione mafiosa ed estorsione

I Carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, coordinati dalla DDA di Napoli, stanno dando esecuzione ad un ordine di custodia cautelare in carcere nei confronti di 10 indagati, tutti affiliati alle fazioni Bidognetti e Zagaria del clan dei Casalesi, responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere di tipo mafioso ed estorsione. Le attività estorsive, poste in essere dal gruppo criminale nei confronti di numerosi imprenditori dell’agro aversano, abbracciano un periodo che va dal 2002 al 2014. Gli inquirenti sono riusciti ad incastrare gli indagati attraverso l’utilizzo di intercettazioni.

Share

Leave a Reply